Scarica il PDF stampabile
  

VG7 - Manuale utente

Backoffice

Cos'è?

Il backoffice è il pannello di controllo con cui si crea e gestisce tutto il sito.
Attraverso moduli e layout è possibile personalizzarne struttura e contenuti in maniera intuitiva e veloce.
Per effettuare il login, digitare nomedelsito.it/backoffice nella barra degli indirizzi del browser e inserire nome utente e password.

Pannello di controllo

Dopo aver effettuato il login, viene visualizzata una schermata intermedia da cui è possibile procedere verso i vari pannelli per la gestione della piattaforma. In base al pacchetto acquistato per il proprio sito, le funzionalità non previste dal contratto possono essere bloccate (in tal caso, sono presenti i pulsanti, ma con sopra l'icona di un lucchetto chiuso).
I moduli della piattaforma a cui accedere sono:

Gestione sito

Dopo il login, in alto a sinistra troviamo lo user con cui si è effettuato l'accesso e, in alto a destra, la tendina per la selezione della lingua da modificare e il pulsante per il logout.
Quando cambiamo lingua, il pannello di controllo ci mostra i nomi di sezioni, categorie e articoli ancora da tradurre in corsivo. Per esempio, se abbiamo già tradotto "Contatti", ma non "Prodotti", per il primo modulo avremo la scritta "Contacts", per il secondo la scritta "Prodotti", da tradurre in "Products".

I pulsanti principali per la gestione del backoffice sono:

Per la gestione approfondita di tali funzionalità, si vedano le relative sezioni di questo manuale.

Sezioni

Permette di gestire la struttura del sito.

Aggiungi nuova sezione

Crea una nuova sezione. Vengono mostrate le seguenti scelte:

Home

Modulo ineliminabile, gestisce struttura e aspetto dell’intero sito.
Entrando col pulsante azzurro:

Comandi della sezione

Elenco categorie e sottocategorie

Visualizzato entrando in una singola sezione col pulsante verde.
Presenta i seguenti comandi:

Categorie

Impostazioni della categoria

Visualizzate cliccando il pulsante azzurro (chiave inglese e cacciavite) di una singola categoria dal pannello di controllo di una sezione.
Permette di modificare:

Interno della categoria

Pannello visualizzato entrando in una singola categoria col pulsante verde.
Presenta i seguenti comandi:

Articoli

Interno dell'articolo

Pannello visualizzato entrando in un singolo articolo col pulsante verde.
Presenta quattro tab:

Creazione Prodotti

In fase di creazione di un prodotto in VG7 si potranno scegliere varie modalità, prodotto semplice e prodotto print.
Un prodotto semplice sarà un prodotto slegato dal calcolo di VG7 Print e avrà quindi dei prezzi impostati all'interno del prodotto, un prodotto print invece andrà ad interrogare il VG7 Print per ottenere il prezzo.

I prezzi in VG7

Prima di cominciare a creare dei prodotti è importante capire come sono impostati i prezzi in VG7 (cioè tutti i prezzi che non vengano da VG7 Print).
Le modalità di definizione di un prezzo sono quattro, e le ritrovate in vari punti del sistema (in dati tecnici e nelle varianti per esempio):

Prodotti Semplici

Nel caso si voglia creare un prodotto semplice basterà, una volta aver cliccate su 'Aggiungi un nuovo articolo', scegliere di creare un prodotto semplice ('Crea' più a sinistra sotto a 'Prodotto semplice').

Una volta creato il prodotto ci sono vari modi di definire il prezzo. La prima distinzione da fare e tra un prodotto in cui il prezzo cambia in base a delle varianti e prodotti in cui il prezzo non varia in base alle varianti.

Prezzo non dipende dalle varianti
In questi casi è consigliabile impostare il prezzo in Dati tecnici, il prezzo può essere impostato nei modi descritti in 'I prezzi in VG7'.

Prezzo dipende dalle varianti
In questi casi è invece necessario definire i prezzi direttamente nelle varianti, all'interno di ogni variante sarà possibile impostare un prezzo di avviamento e un prezzo a copia, con listini e prezzi specifici o condivisi.

Prodotti Print

Per quanto riguarda i prodotti print, una volta aver cliccato su 'Aggiungi un nuovo articolo', sarà necessario selezionare una tipologia di prodotto: Commerciale, Editoria con le varie tipologie di rilegatura, Buste e le varie tipologie del Grande Formato.

Una volta selezionata la tipologia desiderata il sistema genererà il prodotto con le varianti minime per ogni tipologia (per Commerciale troverete Formato, Carta, Grammatura, Stampa, Colori per Editoria anche Facciate, Carta Copertina ecc.).
Queste varianti saranno popolate con le informazioni censite in VG7 Print, quindi ritroverete tutte le carte con la loro relativa grammatura, tutti i formati che avete definito e cosi' via.
A questo punto dovrete entrare in ogni variante e accendere o spegnere (con l'occhio) gli elementi che volete per un determinato prodotto, quindi in pratica andrete a scegliere quali formati o quali carte rendere disponibili.

Abbiamo detto che le varianti sono popolate con le informazioni inserite in VG7 Print, ma queste varianti non si aggiornano automaticamente, se eliminate (o aggiungete) una carta da VG7 Print questa non sarà automaticamente eliminata o aggiunta alle varianti ma dovrete lanciare a mano l'aggiornameto da e-commerce > impostazioni generali nell'ultima sezione Aggiornamento varianti manuale, qui basterà selezionare il tipo di variante che si vuole aggiornare e questa sarà aggiornata in tutti i prodotti.

È ovviamente possibile inserire varianti aggiuntive come finiture, lavorazioni accessorie, imballo e altre. Anche queste saranno popolate con i dati caricati da VG7 Print.
Sia nel preventivatore interno che in fase di creazione dell'articolo, in caso di prodotto editoriale la copertina ha il suo formato, che può avere dimensioni diverse da quello dell'interno e può essere un quartino con dorso (standard), un quartino senza dorso oppure una scheda (ovvero mezzo quartino). È possibile inserire anche le alette laterali e verticali.
Il sistema permette anche di gestire il sottoblocco o la copertina cartonata: calcola per esempio il cartoncino dentro a una rilegatura cartonata oppure il sottoblocco a seconda che si tratti di quartino dorso, quartino senza dorso o scheda. Tra le scelte disponibili troviamo materiale e formato. La componente sottoblocco/copertina cartonata non è mai stampata ed è sempre senza finiture.

Varianti generiche, sconto/ricarico, consegna e stringa caratteri

Quattro varianti "speciali" sono create direttamente nel backoffice e applicabili sia a prodotti semplici, sia a prodotti print:

Incompatibilità

E' possibile definire delle incompatibilità fra varianti, immaginiamo per esempio che una determinata carta non possa essere plastificata, in questo caso bisognerà entrare nella variante 'Carta' scegliere la carta desiderata e nella sezione incompatibilità spuntare le varianti incompatibili.

Le incompatibilità vanno solo in un verso, se definite che la carta patinata opaca è incompatibile con la plastificazione lucida cast non dovete poi impostare che la plastificazione lucida cast è incompatibile con la carta patinata opaca perché diventa un cane che si morde la coda e oltre a rendere inutilizzabile il vostro prodotto rischiate anche di rallentare fortemente il server che ospita la vostra piattaforma!

Clonazione prodotti e categorie

È possibile clonare un intero prodotto in qualsiasi categoria e-commerce. La clonazione conserva titoli, descrizione, allegati, varianti ed eventuali incompatibilità tra le varianti. Il prodotto clonato ha lo stesso nome dell'originale seguito da " (Clone)". Cambiando nome al clone, mettiamo sempre un nome diverso da quello del prodotto originale.
Le stesse regole si applicano alla clonazione di un'intera categoria in una sezione.

Clonazione singole varianti

È possibile clonare una singola variante in uno o più articoli contemporaneamente (nel secondo caso, spuntando i flag di fianco alle varie posizioni nella pagina della clonazione). La clonazione di una singola variante non conserva eventuali incompatibilità con altre varianti.

Calcolo a CSV

Per il calcolo a CSV vanno creati i prodotti come prodotti semplici, senza impostare alcun prezzo o variante visto che questi verranno letti dal CSV caricato.
L'unica cosa importante è definire un nome per ogni prodotto e riportare lo stesso nome nel CSV, questo permette l'aggancio tra csv e prodotto.



Gestione Spedizioni

Cos'è?

La gestione delle spedizioni è divisa in due sezioni.

Tipi di spedizione

È qui che vanno inserite le modalità di spedizione disponibili, con la possibilità di aggiungere immagini e descrizioni. Prevede anche la spunta per "Ritiro in sede" senza costo aggiuntivo.

Dal pannello di controllo del sito il percorso è: E-Commerce > Tipi di spedizione > Aggiungi nuovo corriere.
Viene mostrata una schermata con i seguenti campi:

Gestione nazioni

Qui vanno definite le tariffe di ogni tipologia di spedizione per ogni zona geografica. La tab Nazioni tipicamente prevede solo Italia, ma per effettuare spedizioni in altre nazioni è sufficiente aggiungerle con il pulsante "+" (i clienti potranno inserire come Paese di destinazione solamente le nazioni censite in Gestione nazioni). È possibile specificare anche prezzi dedicati per le diverse regioni italiane nella tab Regioni Italiane.

Dal pannello di controllo del sito il percorso è: E-Commerce > Gestione nazioni
Viene mostrata una schermata con i seguenti campi:

Tariffe di spedizione

Una volta definiti le tipologie di spedizione e le nazioni è possibile specificare le tariffe entrando in una specifica zona geografica (nazione o regione italiana).
Selezionare una tipologia di spedizione, contiene i seguenti campi:

Spedizioni gratuite

Esiste un metodo per rendere le spese di spedizione di un singolo prodotto gratuite, pur mantenendo invariata la gestione delle fasce di prezzo per tutti gli altri prodotti:

In questo modo, il sistema non aggancia il prodotto con peso a 0 ad alcuna fascia (perché le tariffe partono da 0.01 kg) e le spese di spedizione non vengono calcolate.
Tale metodo funziona solo per i prodotti semplici e non per i prodotti print. Per il piccolo formato viene sempre calcolato il peso, per il grande formato viene calcolato solo se nel print è stato impostato un valore nel campo peso del materiale.

Gestione tracking number

Per gestire il tracciamento delle spedizioni, bisogna innanzitutto impostare i corrieri. Nel backoffice il percorso è E-commerce > Gestione corrieri. Con il tasto "+" creiamo un nuovo spedizioniere, inserendo negli appositi campi il nome e l'url della pagina di tracking. Si tratta della pagina da cui poter tracciare l'ordine, permette all'utente di cliccare su un link che riceverà via mail e verificare subito dove si trova il proprio pacco. Per poter rendere il link funzionante, bisogna inserire il link della pagina di tracciamento e usare il segnaposto TRACKNUMBER per indicare dove la piattaforma dovrà inserire il tracking number fornito per il pacco.
Esempio: https://wwwapps.ups.com/ietracking/tracking.cgi?tracknum=TRACKNUMBER
Nel caso l'url fornito dal corriere non contenga il segnaposto per il tracking number, il link viene inviato comunque correttamente, ma il cliente deve inserire a mano il numero sulla piattaforma dello spedizioniere.

Per ogni ordine viene assegnato di default un corriere, che eventualmente può essere cambiato. Alla spedizione dell'ordine, l'amministratore del sistema inserisce il numero di tracking fornito dal corriere nel pannello dell'ordine nel backoffice. Nella gestione del singolo ordine, troviamo infatti una tendina con lo spedizioniere da selezionare, il campo per l'inserimento del tracking number e il pulsante per l'invio della mail al cliente, con riepilogo della spedizione e link alla pagina di tracking. Se non viene inserito un tracking number, il sistema blocca l'invio della mail.

Se l'amministratore invia la mail di tracking dal pannello dell'ordine il sistema setta in automatico la data di spedizione e lo stato a "spedito".
Parallelamente lato frontend viene mostrato il link "tracking" nel pannello di controllo dell'utente, in modo che il cliente possa raggiungere la pagina di tracking del corriere anche dalla propria lista ordini.

Frazionamento delle spedizioni

La gestione avanzata delle spedizioni arriva fino al livello della singola riga con una funzione di frazionamento delle spedizioni. Per attivarla da backoffice, entrare in E-commerce > Impostazioni Generali e spuntare il flag "Frazionamento spedizioni" sotto la gestione del layout carrello. Tale funzione permette di:

In questo modo la piattaforma supporta l'invio a più sedi delle righe di uno stesso ordine o frazioni di una stessa riga d'ordine a indirizzi diversi.
La procedura d'acquisto non viene modificata, ma solamente integrata con una selezione per riga, tramite la quale il cliente può specificare un indirizzo diverso da quello di default in modo semplice e intuitivo, stabilendo la quantità della riga da spedire.

Codice Promo

Cos'è?

Un "codice promo" è un codice che il cliente inserisce nel carrello in fase di ordine e permette di avere uno sconto fisso, in percentuale o in crediti.
Di norma, lo sconto si applica all'importo totale del carrello, ma il codice promo può anche essere associato a un singolo prodotto dal backoffice. In questo caso, una volta aggiunto al carrello, lo sconto sarà valido solamente per quella riga d'ordine.

A cosa serve?

Per incentivare la vendita di uno o più prodotti e/o servizi o semplicemente premiare uno o più clienti con uno sconto a lui riservato.

Di solito si tratta di codici del tipo NATALE20 (uno sconto del 20% in occasione delle festività, valido solo in un certo periodo di tempo) o FACEBOOK50 (in base a promozioni attraverso i social o, per esempio, ricevuti dal cliente attraverso l'invio di newsletter).
È possibile impostare un importo minimo del carrello per poter utilizzare il codice promo, applicare il codice promo a tutti gli articoli del sito, a una o più categorie di prodotti oppure a uno o più articoli (escludendo quindi gli altri prodotti dalla promozione) e anche abilitare il codice promo solo per un utente specifico oppure una categoria di utenti (altri utenti non potranno utilizzarlo).
I codici sono "usa e getta", in modo che non possano essere riutilizzati dallo stesso utente (in questo caso si definisce il codice "bruciato" per quell'utente e, se non impostato altrimenti, può essere ancora utilizzato da altri clienti).
Riassumendo, i codici promo vengono quindi generati nel backoffice e possono essere utilizzati:

Tipologie di codici promo che si possono impostare

Prezzo fisso di sconto

Ad esempio uno sconto di 5€. Inserendo il codice promo l'utente si vedrà applicato uno sconto di 5€ sul totale carrello.

Percentuale di sconto

Per esempio, uno sconto del 20%. Inserendo il codice promo l'utente si vedrà applicato uno sconto del 20% sul totale carrello.

Spedizione gratuita

Spuntando questa opzione il costo della spedizione verrà azzerato.

Carica crediti

Si veda sotto il paragrafo Gestione avanzata codici promo con crediti a consumo.

Creazione del codice promo

Dal pannello di controllo del sito il percorso sarà: E-Commerce > Gestione promozioni > Aggiungi una nuova promozione.

Tab Tipo promozione

Stai creando una nuova promozione:

Tab Codici

Serve per aggiungere il codice (o più codici) da utilizzare per la promozione (cliccare sul "+", salvare, pulsante "<" azzurro per tornare indietro, accendere l'occhio per rendere attivo il codice). In alternativa, usare il pulsante sfoglia per caricare un csv realizzato secondo le istruzioni contenute sulla pagina.

Tab Categorie utenti

Permette di selezionare le categorie che possono utilizzare il codice (per associare un utente ad una categoria basta entrare in Gestione Utenti, creare una categoria da Categorie utenti e quindi assegnarla al cliente desiderato da Elenco utenti).

Tab Utenti singoli

Permette di selezionare utenti singoli a cui far utilizzare il codice.

Tab Categorie prodotto

Permette di selezionare per quali categorie di prodotti è attivo il codice sconto.

Tab Articoli

Permette di associare alla promozione singoli prodotti, spuntando dalla lista (è possibile anche spuntare "Tutti" per selezionare tutti i prodotti). 

Gestione avanzata codici promo con crediti a consumo

Caratteristiche e funzionalità

I crediti permettono di caricare una sorta di valuta virtuale (in sostanza dei buoni acquisto validi sul sito e-commerce) di cui è possibile stabilire le seguenti caratteristiche:

Metodi di pagamento

Cos'è?

La sezione "Metodi di pagamento" dell'E-Commerce definisce quali modalità di pagamento può scegliere il cliente in fase di ordine.
I vari metodi di pagamento sono preimpostati e per attivarli basta accendere l'occhio del singolo metodo. Cliccando il pulsante verde è possibile cambiare i vari parametri.

I vari metodi di pagamento disponibili

Dal pannello di controllo del sito il percorso è: E-Commerce > Metodi di pagamento

Bonifico bancario anticipato

Contrassegno

A differenza delle altre modalità di pagamento, il contrassegno può essere disabilitato a piacere su qualsiasi prodotto in base alle esigenze. Per farlo, è sufficiente entrare nel pannello di controllo del singolo articolo > dati tecnici > spuntare il flag "Contrassegno non permesso per questo articolo" (ultima voce in basso). In questo modo, se l'articolo viene aggiunto al carrello, il sistema non permette la selezione del contrassegno come forma di pagamento.

Paypal

Bollettino postale

Carte di credito

ATTENZIONE! Prima di attivare questo metodo di pagamento, bisogna verificare la validità del gateway, le banche infatti cambiano spesso le logiche del gateway, rendendo le nostre implementazioni obsolete e non più funzionati. Quindi contattaci prima di attivare questo modulo in modo che si possa verificarne il buon funzionamento!

Modalità di pagamento concordate con la direzione commerciale

Presso nostra sede

Sofort

Upload dei File

Per le piattaforme print, o tutti gli e-commerce che prevedono il caricamento di un file in fase di ordine, verrà attivato un server di upload dei file.

Una volta attivato, i clienti alla conclusione dell'ordine troveranno un form da cui potranno caricare i loro file (un file per ogni articolo dell'ordine che preveda il caricamento).

I file vengono salvati in un server virtuale e viene inviata una notifica al vostro indirizzo e-mail con un link per scaricare il file. A richiesta possiamo anche fornirvi un accesso FTP dove potrete trovare tutti i file caricati dagli utenti divisi per numero d'ordine.

Il server di upload è utilizzato come archivio temporaneo per i file degli ordini e non deve essere considerato un archivio vero e proprio. Non va quindi utilizzato come strumento per il backup dei propri dati. I file più vecchi di tre mesi vengono eliminati per garantire la velocità del sistema.

Interfacciamento con Gestionale

Per ogni ordine arrivato sull'e-commerce il sistema VG7 genera un file XML che riporta tutte le informazioni riguardanti l'ordine, in particolare:

- Dati di fatturazione del cliente (Dati anagrafici, Codice Fiscale, eventuale Ragione Sociale e Partita Iva)
- Indirizzo di spedizione
- Data, prezzo, iva, eventuali sconti e spese di spedizione
- Per ogni articolo ordinato viene riportata la quantità, prezzo, prezzo singolo, codice articolo, descrizione delle varianti. Per i prodotti print vengono anche riportate tutta una serie di dettagli sul prodotto preventivato (stampante usata, numero di fogli macchina, passaggi, prezzi di ogni componente economica del print).

I file generati vengono salvati in una cartella del web server accedibile via FTP, potete quindi configurare i vostri gestionali in modo che vadano ogni giorno a recupare e importare automaticamente gli ordini generati sul sistema.
Gli XML se non eliminati rimangono sempre disponibili sul server, in ogni caso è anche possibile rigenerarli da Backoffice > Gestione Ordini > [Scegliere Ordine] > Crea XML Ordine.

Di seguito un link ad un esempio di xml generato: esempio.xml

Report prodotti

Permette di avere un riassunto della composizione dei prodotti nel backoffice.
Cliccando sul pulsante verde, viene visualizzato l'elenco dei prodotti visibili nel frontend, eventualmente filtrabili per sezione di appartenenza (tendina "Filtra sezioni" in cima all'elenco). Aprendo un elemento, il report della struttura informa sulla tipologia di prodotto, il link allo stesso nel frontend, peso e prezzo (se stabiliti nel backoffice), il tipo di calcolo, l'eventuale sconto applicato in dati tecnici, il calcolo dell'Iva, la disponibilità e se la stessa venga ignorata o meno.
Vengono poi censite le varianti (sia i separatori, sia le varianti vere e proprie), con nome, ID, tipo della variante e sottoelementi, dei quali vengono forniti il codice (per il collegamento con il Print), prezzo e prezzo di avviamento (se stabiliti nel backoffice) e il valore coinvolto nel calcolo del prezzo (dove necessario). Nel caso siano state impostate delle incompatibilità, il sistema informa da quale elemento a quale/i elemento/i.

Remarketing & Google Shopping

Tag di remarketing

Realizzato secondo lo standard di Google AdWords seguendo questa guida: https://support.google.com/adwords/answer/3103357?hl=it
In particolare ci sono 4 tipi di chiamate dal sito:

Per attivare il tag di remarketing, basta andare da backoffice in Home > Indicizzazione e codice java > valorizzate il campo "Google Conversion Id" con l'id identificativo delle conversioni.

E-commerce tracking

Realizzato seguendo: https://developers.google.com/analytics/devguides/collection/analyticsjs/ecommerce
Invia le informazioni dei prodotti acquistati in fase di conferma dell'ordine.
Si attiva inserendo l'id di analytics da backoffice in Home > Indicizzazione e codice java > Google Analytics Id e lo script fornito da Google Analytics nel campo Codice Javascript sezione HEAD della stessa pagina.

Google Shopping

Il feed è disponibile all'indirizzo: http://www.vostrosito.it/google_shopping.php

Da tenere ben presente però che Google Shopping non gestisce prodotti con varianti complesse come sono i prodotti tipografici, dove di fatto non c'è un prezzo per il prodotto, ma un preventivo dinamico che dipende da varie scelte (formato, carta, quantità, finiture...).
Per questo motivo NON potete passare a google direttamente quel file ma dovete prima impostare un prezzo "standard" per ogni prodotto in dati tecnici (da backoffice > entrate nel prodotto andate su "dati tecnici" e impostate il campo "prezzo").
In questo modo Google vedrà, per esempio "Volantini: 50€". La condizione ideale è le varianti siano impostate in modo che, cliccando il cliente da Google per entrare nel vostro sito, risulti il prezzo che avete impostato (basta mettere il formato voluto come primo e stessa cosa per quantità e le altre varianti).

Un'alternativa manuale è creare un file excel dove scrivete voi ogni "configurazione" di prodotto che volete mostrate a Google, per esempio:
Volantino A5 1000 copie 30€
Volantino A4 1000 copie 20€
E così via.
Se s'intende usare questo metodo, basta semplicemente creare un file excel, salvarlo in csv e mandarlo a google. Questa è un'operazione totalmente manuale, infatti questo file non può essere in alcun modo generato in automatico dal sistema.

Collection (Funzione in fase di sviluppo)

Questa funzione permette di gestire una sezione i cui contenuti sono una "collezione" di articoli appartenenti a diverse aree del sito, accomunati da uno o più tag caratteristici.
Per esempio si può creare una sezione "Per le aziende" (non necessariamente visibile nel menù, ma linkabile da qualsiasi parte del sito o da una newsletter), i cui contenuti sono appunto articoli taggati con l'etichetta "per le aziende". In sostanza, viene generata una sezione con un filtro automatico sulla base di parametri associati agli articoli.
Tale funzione rende più rapida la gestione di un'eventuale sezione promozionale temporanea: non è infatti necessario clonare gli articoli in offerta in una sezione apposita del sito, per metterli in evidenza, ma è sufficiente taggarli in modo che funzioni il filtro automatico.

Ricerca "con suggerimenti" (Funzione in fase di sviluppo)

Il campo di ricerca "intelligente" propone dei risultati al momento della digitazione dell'utente sulla base dei contenuti del sito, dando quindi dei suggerimenti secondo le dinamiche tipiche di Google.
Siccome tali suggerimenti non sono casuali, ma coerenti con l'e-commerce, aiutano l'utente finale a trovare sia quanto stava cercando direttamente, sia altri articoli a cui forse non aveva pensato, ma che possono comunque interessargli. Per esempio, il cliente cerca "biglietti da visita" e, oltre al prodotto standard, gli viene suggerito anche l'articolo "biglietto da visita doppio", forse più consono alle sue esigenze.

Scontistica specifica in base all'utente

Nel backoffice, è possibile gestire una scontistica percentuale (in negativo o positivo) specifica per i clienti in più modi:

In tutti i casi, lo sconto viene già mostrato nel riepilogo, con apposita indicazione sotto al totale netto. Viene specificato sia lo sconto applicato, sia il totale scontato. Gli sconti applicati in base alla categoria vengono combinati con gli eventuali altri sconti applicati all'utente specifico o al prodotto.

Cos'è?

Il Configuratore Editor è uno strumento che permette agli utenti di personalizzare la grafica dei prodotti direttamente dal sito. Può essere un oggetto con grafica piana di qualsiasi tipo: biglietti da visita, pieghevoli, calendari, volantini, etichette, flyer, banner, locandine, biciclette, t-shirt, divise sportive, accessori moda e altro ancora.

Non è necessario impostare nulla nel pannello di controllo del backoffice. Non è necessario nemmeno creare un articolo particolare, una categoria o una sezione apposita per i prodotti personalizzabili. La gestione dei prodotti con il configuratore avviene attraverso diversi pannelli:

Configurazione Editor

Una volta installato il pacchetto Configuratore Editor, è possibile accedere allo stesso dall'interno del singolo articolo:
Tab Titolo e descrizione > Menu a sinistra > Configurazione Editor.
Il link riporta a una pagina con i seguenti campi:

Impostazioni del prodotto

Orientamenti permessi (solo per prodotti tipografici)

Determina l'orientamento di stampa del prodotto. Le scelte permesse sono:

Il layout B disabilita la scelta dell'orientamento.

Sfondo dell'editor (PNG)

Permette di caricare un'immagine di sfondo per il configuratore.

Formati disponibili (solo per prodotti tipografici)

I formati disponibili vengono letti direttamente dalla variante formato del prodotto in questione e possono essere modificati all'interno della scheda articolo.
È possibile definire una scala con cui verrà mostrato il formato a video: aumentando la scala, viene aumentata la dimensione del formato nel canvas.
Con "Ante" è possibile definire una lista di pieghe disponibili per il formato che poi il cliente potrà selezionare dal frontend. Le pieghe verranno visualizzate con delle linee di colore rosse nel configuratore editor. Se il prodotto non è un pieghevole o comunque non ha pieghe e ante, lasciare il campo Ante vuoto.
Il layout B disabilita la scelta del formato.

Facce

Imposta le facce disponibili per l'editor, per esempio fronte, retro e lato, ma anche le diverse pagine di una brochure o i mesi di un calendario.
Se non è stata impostata nessuna faccia, apparirà la scritta "Nessuna faccia impostata". Col pulsante "Aggiungi Faccia" è possibile aggiungere quante facce si vuole.
Le facce impostate mostrano questa schermata nella pagina della configurazione:

Livelli (solo per il layout B)

Servono per la personalizzazione di un prodotto non solo nei colori ma anche negli accessori (per esempio: bicicletta + cestino + portapacchi). Si possono creare vari livelli (telaio, ruote, sellino, cestino, portapacchi) e ogni livello può contenere più varianti (diversi colori di telaio, diversi modelli di portapacchi).
È possibile associare un prezzo a ogni variante di ogni livello. Nel caso siano state definite più viste andranno caricate per ogni variante le immagini di tutte le viste disponibili (per ogni elemento della bicicletta la vista laterale e frontale). Nel caso di prodotti tipografici i livelli possono essere usati come immagini di sfondo/cornici.
ATTENZIONE! Se imposti dei livelli potrai usare solo il layout B.
Per creare dei livelli, cliccare "Configura altri livelli per questo prodotto".

Spessori (solo per prodotti tipografici)

Usato con i fotoquadri. Possono essere definiti gli spessori in mm (valori separati da virgola) disponibili per il cliente nell'editor.

Abbondaggi (solo per prodotti tipografici)

Imposta in mm la distanza dalla linea di taglio del lavoro per gli abbondaggi (sarà il limite massimo dell'area di stampa). Permette di scegliere il colore della linea di abbondaggio visualizzata nell'editor.

Sicurezza (solo per prodotti tipografici)

Imposta in mm la distanza dalla linea di taglio del lavoro per l'area di sicurezza interna. È un'area che delimita lo spazio del testo, oltre non può essere inserito. Permette di scegliere il colore della linea di sicurezza visualizzata nell'editor.

Controllo file

In fase di caricamento del file, può essere impostato un controllo sulla qualità delle immagini.
La minima dimensione in pixel del file va definita come una coppia di valori: base, altezza
Se il riquadro rimane vuoto, non viene effettuato nessun controllo sulla dimensione del file.

Controllo font

In fase di personalizzazione del prodotto può essere impostato un controllo sulla dimensione del testo. È sufficiente indicare il corpo testo minimo nel riquadro apposito.

Immagini

Sono le immagini di default per il prodotto, caricate dall'amministratore del sito.

Immagini in Alta Risoluzione

Sono le immagini di default per il prodotto in alta qualità, caricate dall'amministratore del sito secondo le istruzioni contenute nella pagina.

Impostazioni generali

Per accedere alle impostazioni generali del Configuratore Editor, cliccare "Impostazioni generali" in alto a destra.
Il link apre una pagina in un nuovo pannello, con i seguenti campi:

Come mostrare layout B

Colori

Permette di personalizzare i vari colori degli elementi dell'editor.

Testi (solo per layout A)

Font

Permette di scegliere un font personalizzato per gli elementi dell'editor (non aggiunge font a quelle selezionabili dal cliente nel frontend in fase di personalizzazione).

Immagini

Permette di personalizzare il tasto sfoglia dell'editor.

Generazione file

Appena l'utente salva la personalizzazione, vengono generate solamente delle anteprime del file. In un secondo momento, una volta che il cliente ha confermato l'ordine, l'amministratore potrà lanciare la generazione dei file dalla gestione ordini del backoffice:
E-Commerce > Gestione ordini > Seleziona un ordine e clicca sull'icona azzurra di modifica > Esporta personalizzazione
Il link si apre in un nuovo pannello.

Generazione PDF Editor

Una volta generato il file appariranno i link per scaricarlo dal server, che manterrà i file in memoria per un mese dalla data di generazione.
ATTENZIONE! Non considerare questi file generati dei file ad alta qualità pronti per la stampa. In casi relativamente semplici (per esempio con il piccolo formato), questi file possono essere perfettamente usabili, ma in casi più complessi i file risulteranno di qualità non sufficientemente alta per la stampa. Questo è dovuto alla natura web del sistema che non consente una gestione e generazione di file ad alta qualità paragonabili a quelle di software "non-web" e dai limiti del canvas HTML5 e della libreria fabric.js utilizzata per costruire il configuratore editor.
Per ovviare a questi limiti sono sempre disponibili i file originali caricati dall'utente per costruire il file generato e un svg che comprende tutte le parti vettoriali realizzate dall'utente (tipicamente i testi).
I file generati dal sistema sono quindi da considerarsi dei riferimenti da usare per realizzare l'esecutivo di stampa e non dei file già pronti all'uso.

SVG e Font

Nella sezione di esportazione file trovate anche degli SVG, che sono file vettoriali che contengono il testo inserito dal cliente nell'editor.
Questi file possono essere aperti con tutti i moderni browser e con programmi di grafica vettoriale (per esempio Adobe Illustrator), ovviamente per visualizzare correttamente i font utilizzati dai clienti nell'editor dovete installare i font anche sulle macchina con cui aprirete l'SVG.
A questo scopo potete scaricare un pacchetto che contiene tutti i font utilizzati dall'editor a questo indirizzo: Scarica font.

Panoramica

VG7 Print è un potente motore di calcolo al servizio dello stampatore. Elaborazione di preventivi e ordini, comparazione tra tecnologie differenti per determinare la soluzione “migliore” e tenere sotto controllo i costi e i ricavi. VG7Print permette di riportare il modello di business aziendale all’interno della piattaforma, tramite la semplice parametrizzazione di tutte le componenti che costituiscono una lavorazione di stampa e che costituiscono il prezzo di vendita.
VG7Print fornisce un report dettagliato con tutte le informazioni tecniche, quali ad esempio il numero di fogli di carta, il numero di lastre, i passaggi macchina, gli scarti di stampa e di rilegatura che hanno determinato la scelta della soluzione.

Di seguito alcune delle funzionalità principali di VG7Print:

La soluzione migliore

VG7 Print ricerca la soluzione migliore per ogni lavoro richiesto, in particolare il sistema per calcolare il prezzo di un determinato lavoro proverà tutte le soluzioni disponibili (stampanti, fogli macchina) per restituire il prezzo della soluzione più economica.

Ovviamente per trovare la soluzione più economica il sistema si occuperà di trovare la resa del formato sul foglio macchina, una volta fatto questo andrà di seguito a calcolare tutte i dati tecnici della lavorazione: avviamenti, lastre, passaggi, segnature, tagli, fogli macchina di fine stampa e di scarto.

È bene ricordare che, dal punto di vista tecnico, il sistema calcola la resa di un formato sul foglio orientando il foglio macchina sotto le pose sempre in un solo senso alla volta.

Una volta calcolati tutti i dati tecnici questi verranno usati per calcolare i dati economici, quindi per ogni componente verrà calcolato il prezzo utilizzando i dati impostati nel backoffice. Una volta che il sistema avrà il prezzo totale di ogni possibile soluzione restituirà il prezzo della soluzione più economica.

Nel preventivatore interno sarà anche possibile vedere tutte le possibile soluzioni in ordine di prezzo e verificare per ogni soluzione quali calcoli sono stati fatti.

Calcolo a CSV

In alternativa è anche possibile attivare un calcolo a prezzi fissi chiamato Calcolo a CSV. Con questo metodo di calcolo non vanno configurate tutte le macchine e le componenti tecniche ed economiche dal sistema ma và semplicemente caricato un CSV che preveda per ogni riga ogni possibile cominazione di scelte sul prodotto, per ogni possibile combinazione andrà definito un prezzo.
Questo metodo di calcolo può anche essere attivato assieme al calcolo tipografico, in questo caso verrà fatta una comparazione tra il calcolo tipografico e il calcolo a csv restituendo il prezzo minore tra i due.

Backoffice

Gli indirizzi per accedere ai vari backoffice sono:

latuapiattaforma.com/backoffice - per accedere al backoffice VG7.
Qui potrai creare il tuo sito, personalizzarlo graficamente, creare i prodotti e-commerce, gestire gli utenti, gli ordini e tutte le informazioni collaterali (per es. codici sconto, indicizzazione, newsletter ecc.).

latuapiattaforma.com/print - per accedere al backoffice VG7 Print.
Qui potrai configurare tutte le componenti della tua tipografia con i loro dati tecnici e d economici, potrai inoltrare creare preventivi e gestire gli ordini per i clienti che non vogliono utilizzare l'e-commerce.

Tipologie di prodotti

Il sistema è suddiviso in due macro categorie ognuna con le sue sotto categorie:

Per entrambe le macro categorie è presente un menù del backoffice che permette di definire le macchine da stampa, i fogli macchina con carte e grammatura (per il Piccolo Formato), i materiali rigidi e flessbil (per il Grande Formato), le finiture, le rilegature e le finiture accessorie.

Per cominciare

La prima cosa da fare per cominciare a configurare VG7 Print è definire le caratteristiche tecniche ed economiche delle tue stampanti, configurando costi e prezzi di ogni componente e creando la tua libreria di carte, formati, finiture e lavorazioni.

Prima di cominciare assicurati però di aver letto e compreso la sezione Prezzi e Costi che spiega in dettaglio come configurare i prezzi e come utilizzare i diversi tipi di calcolo a fasce.
I dettagli su come configurare tutte le componenti lo trovi nei capitoli Piccolo Formato e Grande Formato di questo manuale.

Una volta che la configurazione del VG7 Print potrai proseguire creando il catalogo di prodotti dal backoffice VG7. Sarà sempre possibile modificare tutte le componenti sia lato Print che lato E-Commerce, ma è consigliabile effettuare almeno una configurazione di massima del calcolo prima di cominciare a creare il catalogo prodotti.

Nel capitolo E-Commerce di questo manuale è spiegato in dettaglio come creare e gestire i prodotti del tuo sito agganciandoli al calcolo tipografico di VG7 Print.

Se invece intendi utilizzare come unico metodo di calcolo il Calcolo a CSV non dovrai configurare alcun prezzo in VG7 Print ma dovrai caricare un CSV per ogni prodotto come spiegato nella sezione Calcolo a CSV.

Prezzi e Costi

Prima di cominciare a vedere in dettaglio tutte le componenti, tecniche e economiche, da configurare, vediamo come funziona il metodo di calcolo delle componenti economiche, questa struttura è infatti presente all'interno di tutto il sistema ed è importante avere ben chiaro come funziona prima di cominciare a configurare la piattaforma.

In VG7 Print tutti i prezzi possono essere impostati come prezzi fissi (es. 10cent a passaggio) o a fasce (es. fino a 10 passaggi 20cent a passaggio, da 10 a 100 passaggi 15 cent a passaggio, da 100 a 200 10 cent passaggio).

In particolare ogni componente economica del calcolo è composta da 4 campi:

Il valore con cui il sistema 'entra' nelle fasce dipende dal componente, per esempio per i passaggi sarà il numero di passaggi, per l'avviamento il numero di avviamenti etc.
Le fasce di prezzo vengono considerate solo se il tipo di calcolo è impostato a Lineare, Cursore o Incrementale.
Di seguito vediamo in dettaglio come funziona ogni algoritmo di calcolo.

IMPORTANTE! Nella configurazione dei listini e nei casi in cui il valore che entra nei è reale (cioè non sono valori interi 1, 2, 3 ma valori reale es. 23.567) il valore di "Fine fascia" è sempre escluso dall'intervallo. Per non lasciare punti "vuoti" nel listino è sempre buona norma impostare il valore di 'Inizio fascia' successivo uguale al valore di 'Fine fascia' della fascia precedente.

Esempio:

Inizio Fascia Fine Fascia Inizio Prezzo Fine Prezzo
0 100 2 3
100 200 4 5
In questo caso ad esempio la prima fascia riguarderà tutti i risultati tra 0 e 99.99999.

Lineare

L'algoritmo 'Lineare' permette di creare una curva di prezzo composta da una linea spezzata.
In pratica per ogni fasca vado definito il valore di partenza e il valore finale insieme a un prezzo di partenza e un prezzo finale, al momento del calcolo il sistema calcolerà la media tra i valori di partenza

Facciamo un esempio semplice, mettiamo di avere impostato in questa maniera la fascia di prezzo che riguarda i passaggi e di aver impostato il tipo di calcolo come 'Lineare':


Inizio Fascia Fine Fascia Inizio Prezzo Fine Prezzo
0 10 1 0.5
11 100 0.5 0.2
101 99999999999 0.2 0.2

In una configurazione di questo tipo il prezzo scende linearmente all'aumentare del numero dei passaggi partendo da 1€ a passaggio arrivando fino ai 0.2€ a passaggio. L'ultima fascia, da 101 a 99999999999, dice in pratica che sopra i 100 passaggi il costo a passata è di 0.2€.

Facendo un esempio reale, poniamo il caso che il lavoro richiesto preveda 5 passaggi.
Allora il sistema si posiziona sulla riga da 0 a 10, trova la distanza del valore '5' da 0 e 10 e la rapporta al prezzo, visto che 5 sta a metà tra 0 e 10 il sistema cercherà il prezzo a metà tra 0.5 e 1 trovando 0.75, una volta trovato il prezzo a passaggio questo sarà rimoltiplicato per il numero dei passaggi.

In particolare la formula è:
Prezzo = (InizioPrezzo - FinePrezzo) / (InizioValore - FineValore) * (Valore - InizioValore) + InizioPrezzo

Quindi nel nostro esempio:
Prezzo = (1 - 0.5) / (0 - 10) * (5 - 0) + 1 = 0.5 / -10 * 5 + 1 = -0,25 + 1 = 0.75 0.75 sarà quindi il prezzo a passaggio, che una volta rimoltiplicato per il numero di passaggi (5) darà il prezzo finale dei passaggi: 0.75 x 5 = 3,75€

Chiaramente se nello stesso esempio i passaggi fossero 10 il sistema ritornebbe direttamente '0.5', mentre se i passaggi fossero 0 ritornerebbe 1.

Per il calcolo a passate è disponibile anche la tipologia Lineare (a MQ): in questo caso il valore considerato nel calcolo corrisponde ai metri quadri effettivi, ovvero quelli del formato moltiplicato per la tiratura (e per 2 in caso di fronte/retro).

Cursore

Il calcolo a cursore è simile al lineare tranne per il fatto che non deve essere impostato il Fine Prezzo questo perché a differenza del lineare non viene fatto alcun calcolo sul prezzo trovato ma viene semplicemente mantenuto quello letto.

Quindi per esempio:

Inizio Fascia Fine Fascia Inizio Prezzo Fine Prezzo
0 10 1
11 100 0.5
101 999999999 0.2

Notare come 'Fine Prezzo' non è valorizzato, in ogni caso qualsiasi sia il valore contenuto in 'Fine Prezzo' questo campo viene totalmente ignorato quando il tipo di calcolo è impostato a cursore.

Mettiamo il caso che il lavoro richiesto preveda 5 passaggi, allora il sistema si posiziona sulla riga da 0 a 10 e legge il valore 1, quello sarà il prezzo a passaggio.
Come al solito il sistema moltiplicherà il prezzo a passaggio per il numero della passate quindi 1 x 5 = 5€

Incrementale

Il calcolo incrementale a differenza di lineare e cursore è fatto in modo da tenere conto dei valori 'precedenti', accumulando i valori via via che avviene il calcolo.

Facciamo un esempio semplice:

Inizio Fascia Fine Fascia Inizio Prezzo Fine Prezzo
0 5 1
6 10 2
11 30 3

Notare che anche in questo caso 'Fine Prezzo' è lasciato vuoto, questo perché come il calcolo a cursore anche in questo caso il campo non viene utilizzato

Continuando con l'esempio dei passaggi poniamo il caso che per il lavoro richiesto siano necessari 15 passaggi, allora in questo caso il sistema calcolerà 1€ a passaggio per i primi 5 (fascia 0-5), 2€ a passaggio per i seguenti 5 (fascia 6-10) e 3€ a passaggio per gli ultimi 5 (fascia 11-30).

Quindi il calcolo per 15 passaggi sarà:
5*1 = 5€ (primi 5 passaggi) 5*2 = 10€ (passaggi 6-10) 5*3 = 15€ (passaggi 11-15) In totale: 5 + 10 + 15 = 30€

Una Tantum

All'interno di VG7 Print troverete spesso listini 'una tantum', questi listino lavorano utilizzando la logica del cursore ma il valore trovato nel listino non sarà rimoltiplicato per il valore con cui il calcolo è entrato nel listino. E' un modo per impostare prezzi 'di avviamento', che quindi sono sommati una volta sola al prezzo finale.

Per fare un esempio consideriamo le seguenti fasce 'Una tantum':

Inizio Fascia Fine Fascia Inizio Prezzo Fine Prezzo
0 5 10
6 10 15
11 30 20

Il listino 'Una tantum' lavora con la logica del cursore quindi anche qui 'Fine Prezzo' non và valorizzato e in ogni caso il valore sarà ignorato.

In questo caso, immaginando che sia il listino 'Passate una tantum', stiamo dicendo al sistema di aggiungere 10€ se le passate necessarie per il lavoro sono nel range 0-5, 15€ nel range 6-10 e 20€ nel range 11-30.
Quindi ponendo il caso che il lavoro che stiamo preventivando necessiti di 15 passate il calcolo con questo listino ritornerà un prezzo 'una tantum' di 20€, che verrà aggiunto all'eventuale prezzo a passate configurato.

Orario

In alcuni casi è anche possibile impostare il prezzo come 'Orario'.
In questo caso le fasce rappresentano i range di grammatura, il terzo valore cambia significato in base alla tipologia di listino:
- Per Stampanti rappresenta i giri medi della stampante.
- Per Plastificazioni rappresenta il numero di fogli macchina plastificati mediamente all'ora.
- Per Finiture rappresenta il numero di copie rifinite mediamente all'ora.
- Per Rilegature rappresenta il numero di segnature o il numero di copie (in base alla configurazione della rilegatura) rilegate mediamente all'ora.
- Per Taglio rappresenta il numero di tagli eseguiti mediamente all'ora.
- Per Segnature rappresenta il numero di segnature piegate mediamente all'ora.

Il prezzo orario viene impostato sul valore 'Prezzo del listino fuori dalle fasce' (prezzo passata, prezzo taglio, prezzo rilegatura, ecc.)

Per fare un esempio consideriamo le fasce impostate come da esempio:

Inizio Fascia grammatura Fine Fascia grammatura Numero giri medi orari
0 100 3000
100 200 2000
200 400 1500

Prezzo passata: 25

Questo vuol dire che la stampante mediamente farà 3000 giri per carte di grammatura 0-100gr, 2000 giri per le grammature tra 100gr e 200gr e 1500 giri per le carte con grammatura tra 200gr e 400gr.

In 'Prezzo passata' invece và impostato il prezzo orario, in questo caso 25 € l'ora.

Se quindi immaginiamo di preventivare un lavoro con carta Patinata Opaca 150gr che prevede 3000 passaggi ricadremo nella seconda fascia (da 100 a 200gr) e quindi la stampante farà circa 2000 passaggi all'ora. Per eseguire i 3000 passaggi quindi impiegherà 1 ora e mezza.
Visto che il costo orario è di 25€ l'ora il prezzo totale dei passaggi sarà di 37,5€ (25€ per un'ora + 12,5€ per mezz'ora).

Per il calcolo a passate è disponibile anche la tipologia Orario (a MQ): in questo caso il sistema utilizza i metri quadri del foglio macchina.

Formati, Carte, Grammature

Formati

Nella sezione Formati dovrai definire tutti i formati che vuoi rendere disponibili ai tuoi clienti. Sarà sempre possibile (sia da preventivatore interno che da e-commerce) dare la possibilità di inserire un formato libero, ma in tutti i casi in cui i formati sono standard dovrai prima definire il formato in questa sezione.
Ogni formato è composto da una descrizione (che si vedrà poi nell'e-commerce) e da base e altezza in millimetri.

Carte

Nella sezione Carte dovrai definire la tua libreria di carte.

Ogni carta è composta da:

Grammature

In questa sezione dovrai definire tutte le diverse grammature delle carte, tipicamente troverai questa sezione già popolata con tutte le grammature più comuni ma potrai sempre aggiungerne o eliminarne.
Ogni grammatura è definita da una descrizione e dal numero di grammi al mq. È anche presente una checkbox Cordonatura, spuntando questa checkbox il sistema considera che tutte le carte di quella grammatura in fase di piegatura dovranno anche essere cordonate. Nella definizione delle finiture di tipo Piega è infatti possibile definire dei listini distinti per i lavori che necessitano solo della piega e per quelli che necessitano di piega più cordonatura.

Stampanti

Nella sezione Stampanti dovrai impostare tutte le stampanti della tua tipografia.

Ogni stampante è composta da:

Le opzioni per stampanti offset e digitali, come già accennato, sono leggermente diverse; quindi vedremo in dettaglio quali opzioni permette ognuna delle due tipologie.

Stampanti Offset

Serigrafia

Il sistema permette di creare una macchina per la serigrafia, gestendola come una sorta di stampante offset modificata.
Ecco gli step necessari:

Stampanti Digitali

Scarti stampante

VG7Print consente di gestire le tolleranze di stampa, rifacendosi al modello proposto dalla normativa ISO 12647-2 e ripreso nel documento “linee guida alla norma” curata da TAGA nel documento TAGA.ISO 12647-2. Nel dettaglio, l’articolo 10 illustra il procedimento per la determinazione del consumo di carta (scarto) nelle fasi di avviamento e tiratura.
Per facilitare la parametrizzazione del sistema VG7Print implementa un meccanismo ereditario che ove necessario permette la specializzazione della gestione degli scarti secondo la seguente struttura logica:

Nella gestione degli scarti, viene effettuata una prima distinzione tra le macchine da stampa “solo bianca” (ad esempio nella configurazione 4+0); e macchina da stampa “Bianca e Volta” (ad esempio 4+4).
Per questo motivo all’interno della parametrizzazione sono presenti due sezioni distinte: Fronte e Fronte/Retro.

In seconda istanza sono presi in considerazione il numero di colori richiesti nella lavorazione. Infatti il modello proposto dalla norma consente di esprimere le modalità di gestione degli scarti, prendendo come riferimento una macchina da stampa “standard”, dove il numero di colori corrisponde ai colori della quadricromia (CMYB = 4 colori). Ogni colore della lavorazione, in più o in meno, rispetto al CMYB sarà addizionato o sottratto in funzione della “Percentuale addizionale colore” presente nella parametrizzazione.

Esempio calcolo scarti

Facciamo un esempio reale per spiegare meglio come funziona il calcolo degli scarti per le stampanti.

Immaginiamo di aver configurato una stampante Offset 2+0 (2 colori fronte e 0 colori retro) con scarti per 'Fronte':
Primo avviamento: 50
Altro avviamento: 30
Percentuale scarto fogli macchina: 1.5
Percenutale addizionale colore: 20.00

Se chiediamo un preventivo per 1000 A4 stampati solo fronte su un foglio macchina 32x45 avremo 2 avviamenti, 4 lastre, 500 fogli buoni e 96 fogli di scarto.
I 96 fogli macchina di scarto sono calcolati come segue:

Addizionale colore (primo avviamento): 50 * 20% = 10 fogli
Addizionale colore (altro avviamento): 30 * 20% = 6 fogli

Numero colori rispetto ai 4 standard: 4 (colori richiesti) - 4 colori standard = 0 colori

(Esempio se chiedo un preventivo Bianco e nero allora il numero di colori rispetto ai 4 standard sarà 1 (colori richiesti) - 4 colori standard = -3 )
(Altro es. se chiedo un preventivo 6 colori allora il numero di colori rispetto ai 4 standard sarà 6 (colori richiesti) - 4 colori standard = 2 )

Primo avviamento = 50 fogli
Secondo avviamento = 30 fogli
Addizionale primo avviamento = 10 fogli * 0 colori = 0 fogli
Addizionale secondo avviamento = 6 fogli * 0 colori = 0 fogli

Percentuale scarto fogli macchina = 500 * 1.5% = 7,5 = 8 fogli * 2 avviamenti = 16 fogli

Formula completa in caso di prodotto editoriale: Percentuale scarto fogli macchina = (FOGLI TOTALI/NUMERO SEGN * PERC + FOGLI SCARTO RILEGATURA/NUMERO SEGN * PERC)

Fogli di scarto totali: 50 + 30 + 0 + 0 + 16 = 96 fogli totali di scarto

Fustellatrice

Per il sistema, una fustellatrice è una stampante semplificata che calcola il numero di battute.
Prova formati differenti di fustelle, multipli del formato finito, le testa e trova la scelta più economica combinando prezzo di realizzazione della fustella e prezzo complessivo delle battute, così da capire se è più conveniente una fustella grande che batta meno volte o una piccola che batta più volte.
Come per le altre stampanti, impostiamo costi di produzione, eventuale avviamento (la fustellatrice ha sempre un solo avviamento) e scarti.

La fustellatura va quindi gestita con una lavorazione accessoria apposita (piccolo o grande formato) in Configurazione > Impostazioni > Lavorazioni accessorie. Spuntare il flag "Fustella" e, per ogni elemento di questa lavorazione, impostare in Valore Calc la scelta "Input". Specificare quindi il prezzo con tipo calcolo "Nessuno" o scegliere un tipo di calcolo e utilizzare le fasce. L'avviamento viene solitamente utilizzato per il prezzo di produzione della fustella, il campo prezzo riguarda invece i metri lineari (per esempio una fustella a forma di fiore costa molto di più di una fustella a forma di cerchio).
Lato preventivatore interno e frontend, l'utente imposterà il valore dei metri lineari effettivi della fustella.
Inserire la resa della fustella sul foglio, riferita al formato del prodotto (per esempio 1x2, 4x3, 7x2). Se invece si vuole configurare anche il formato della fustella, inserire le dimensioni in mm (per esempio 35x50) nell'apposito campo e la resa sulla fustella come un numero (per esempio 5). Il calcolo funziona secondo il seguente schema (anche in questo caso, i valori sono d'esempio):

Fustella definita è da usare comunque con la lavorazione accessoria, il sistema non prevede la fustellatura senza fustellatrice e lavorazione accessoria fustella.
Tra i risultati, il sistema mostrerà fustellatrice utilizzata (nel caso ve ne sia più di una), resa della fustella, dimensioni della stessa in millimetri, battute totali (corrispondenti a quantità/resa fustella) e battute foglio (corrispondenti alla resa del formato lavoro sul foglio/resa fustella).

Fogli Macchina

Creazione di un Foglio Macchina

Una volta definite tutte le carte le grammature disponibili vanno definiti i vari fogli macchina.
Creando un foglio macchina per prima cosa vengono richiesti un codice, una descrizione e le misure in millimetri del foglio macchina. Inoltre c'è un flag 'Attivo' che permette di attivare o disattivare un foglio macchina nel sistema.

Stampanti e listini personalizzati

Una volta creato il foglio macchina questo và agganciato alle stampanti che lo useranno spuntandole nella sezione 'Macchine da stampa associate'.
Un foglio macchina può essere "figlio" di un altro foglio macchina. In questo caso, nel figlio va indicato il padre attraverso l'apposita tendina, a che frazione del foglio padre corrisponde il figlio, il numero di pretagli (quanti tagli vengono fatti) e i valori economici del pretaglio (costo/prezzo della singola mazzetta).
E' anche possibile personalizzare i listini della stampante sul particolare foglio macchina, quindi se prezzi e costi di stampa sono differenti per un determinato foglio macchina è possibile specificare i valori in questa sezione.
Come regola verranno sempre usati i prezzi e costi definiti nella stampante a meno che non sia stato specificato un valore diverso da 0 nei listini personalizzati del foglio macchina. I tipi di calcolo delle varie fasce invece sono sempre e solo quelli definiti nella stampante.

Tipologia di carte - Grammature - Costi

In questa sezione viene presentato un prodotto cartesiano tra tutte le carte disponibili e tutte le grammature disponibili, troverete quindi tutte le combinazioni possibili di carte e grammature.
Vanno spuntate tutte le grammature di una determinata carta che volete attivare sul foglio macchina appena creato. I figli ereditano le impostazioni dal foglio macchina padre.

Una volta cliccato salva appariranno in corrispondenza della carta-grammatura attivata una serie di campi da configurare:

Listini Carte

L'idea dei 'Listini Carte' è che il prezzo (che sia al kg o al mq) di una determinata carta-grammatura nella maggior parte dei casi non cambierà da foglio macchina a foglio macchina, è quindi più intelligente definire in una parte a sé il prezzo di una certa carta e semplicemente agganciarlo al foglio macchina. In questo modo quando un giorno si vorrà cambiare il prezzo di una determinata carta non si dovranno modificare i prezzi di tutti i fogli macchina ma semplicemente il prezzo definito nel listino.

Per creare un listino di carte bisogna entra nella sezione 'Listini carte', cliccare per prima cosa 'Aggiungi una riga al listino' e compilare i campi: Descrizione, Prezzo e Costo.
Bisogna fare molta attenzione al campo Descrizione perché l'aggancio con il foglio macchina sarà fatto esclusivamente attraverso la Descrizione. Quindi se per esempio definite una riga del listino che si chiama 'Patinata' e la agganciate ai fogli macchina e il giorno dopo la rinominate in 'Carta Patinata' tutti gli agganci saranno persi e dovranno essere effettuati nuovamente.

Un esempio di listino potrebbe essere:

Descrizione Prezzo Costo
Patinata Opaca 100g 1.5 1
Patinata Opaca 150g 2 1.6
Patinata Opaca 200g 2.5 2


È possibile anche impostare il listino secondo delle fasce, cliccando sul pulsante “Gestisci fasce". Queste fasce saranno sempre con calcolo a cursore.

Una volta create il vostro listino bisognerà entra nei fogli macchina ed agganciare la determinata carta-grammatura con la riga del listino, per fare questo basterà scegliere da "Listino" (l'ultima colonna della griglia "Tipologia di carte - Grammature - Costi" ) la descrizione della riga del listino creato in "Listini Carte".

Finiture

Nella sezione 'Piccolo Formato > Finitura > Lavorazione Finitura' è possibile creare le finiture di tipo Piegatura, Cordonatura e Fustellatura.

Una volta cliccato su "Crea Lavorazione Finitura", per prima cosa va scelta la tipologia di prodotti a cui applicare la finitura, solo Commerciale, solo Editoriale oppure tutti, quindi va selezionata la tipologia di finitura.

Per i pieghevoli, impostare nel campo "Ante" il numero di ante (sarà usato per il calcolo dello spessore del prodotto e per l'imballo). È possibile definire un minimale economico (se il prezzo è minore del minimale verrà applicato il minimale).

Sono disponibili i soliti campi tipo di calcolo, prezzo, costo, fasce e fasce una tantum. Il valore coinvolto nel calcolo in questo caso sarà sempre il numero di copie.

Nel caso della piegatura è possibile definire due listini: uno per la sola piega uno che prevede piega e cordonatura, per le carte che necessitano di cordonatura il sistema prendere in automatico il listino Piega e Cordona

Rilegature

Nella sezione Configurazione > Piccolo Formato > Rilegature è possibile definire le diverse rilegature disponibili.

Per prima cosa va scelta la tipologia di rilegatura fra le seguenti tipologie:


Una volta selezionata la tipologia di rilegatura va inserita una descrizione (per esempio: Brossura Fresata Hot-Melt) ed eventualemente un minimale economico nell'apposito campo. Per il calcolo del minimale vengono i valori per i campi Avviamento Rilegatura, Prezzo Rilegatura, Prezzo Segnature e Prezzo Spessore (foratrice), se le somma di questi valori è minore del minimale questi vengono azzerati e viene valorizzato solo il minimale.

Quindi è possibile configurare i vincoli:


Opzioni di calcolo

Tra le opzioni di calcolo è possibile scegliere se il calcolo della rilegatura dovrà andare a numero di segnature o a numero di copie, è possibile scegliere in maniera distinta la configurazioni per stampanti offset e stampanti digitali.

Se non è selezionato "Calcolo a segnature" il calcolo userà il numero di copie, altrimenti verrà usato il numero totale di segnature previste per il lavoro. Per esempio, se per la singola copia si prevendono 3 quartini e le copie sono 1000, il numero di segnature totale sarà 3000.
Nel caso di lavori autocopertinati la prima segnatura viene considerata come copertina ed è quindi esclusa dal conteggio, ma viene considerata per Addizionale Copertina.

Attenzione: il numero di segnature per le stampanti digitali è calcolato solo ai fini del calcolo del prezzo della rilegatura, ma per quanto riguarda i valori tecnici le stampanti digitali non utilizzano MAI le segnature.
Spuntando il flag "Moltiplica Avviamenti", il prezzo di avviamento (impostato in Editoria > Segnature) verrà moltiplicato per il numero di segnature.

Opzioni Formato

Spuntando "Formato Chiuso Interno", il calcolo utilizzerà direttamente il formato chiuso per l'interno e non quello aperto.
Spuntando "Formato Chiuso Copertina", il calcolo utilizzerà direttamente il formato chiuso per la copertina e non quello aperto.

Opzioni di Taglio

Spuntando "Taglio in Parametri Generali Azzerato" secondo il caso (Offset, Digitale, Interno, Copertina) viene disattivato il calcolo del taglio e tutti i valori economici legati al taglio (impostati in Configurazione > Parametri generali > Editoria) vengono ignorati. Tipicamente questa scelta viene fatta perché il taglio è già incluso nel prezzo di rilegatura (esempio: Trilaterale).

Listino Rilegatura, Prezzo Una-Tantum e Configura per digitale

Sono disponili i soliti campi Tipo di calcolo, prezzo, fasce e fasce una tantum.
Con il calcolo a segnature disattivato in Opzioni di calcolo, il valore di calcolo per prezzo fisso o eventuali fasce serà il numero di copie, altrimenti verrà usato il numero totale di segnature previste per il lavoro.
Con la tipologia di calcolo Orario, impostiamo delle fasce di segnature per singola copia, il numero di giri orario della rilegatrice corrispondente a ogni fascia e il relativo prezzo orario.
Se selezionato costo Orario è obbligatorio, affinchè il calcolo a costo orario funzioni, utilizzare sia "Gestisci Fasce PRODUZIONE Rilegatura (Copie o Giri/h)" per configurare i giri medi orari della macchina, che "Gestisci Fasce Avviamenti" per configurare i vari costi di Avviamento, entrambi secondo le Fasce di Segnature impostate.
Il valore di "Avviamento rilegatura" viene sempre sommato al valore delle fasce di "Prezzo Rilegatura Una Tantum". Queste fasce funzionano a numero di copie e sono sempre a cursore e non è quindi necessario specificare il tipo di calcolo.

Se si vogliono specificare dei prezzi diversi di rilegatura per le stampanti digitali è possibile farlo spuntando "Configura per digitale", in questo modo vanno ridefiniti tutti i campi specificamente per le macchine digitali (minimale, addizionale copertina, minimo copie, costo, prezzo, fasce).

È anche possibile impostare gli scarti di rilegatura e distinguerli per offset e digitale nell'apposita parte Gestione scarti.

Calcolo a segnature per copia

Se "Calcolo a Segnature per Copia" è attivo nelle Impostazioni avanzate della rilegatura, il prezzo di rilegatura sarà considerato per fasce di segnature della singola copia. Questo prezzo verrà poi moltiplicato per la tiratura del preventivo.

Listino Addizionale copertina

Se è presenta la copertina verrà aggiunta questa addizionale al totale per ogni copia richiesta. È possibile specificare tipo di calcolo, costo, prezzo ed eventuali fasce (nel caso venga scelto per il tipo di calcolo un valore diverso da nessuno). L'addizionale copertina viene sempre sommata al preventivo (anche in caso di autocopertinato, attraverso apposito flag) e viene calcolata a numero di copie.
Nel caso di lavori autocopertinati, la prima segnatura viene considerata come copertina, è quindi esclusa dal calcolo per il listino rilegatura (se impostato a segnature), ma viene considerata per Addizionale Copertina.

Addizionale Calcolo a Spessore (solo per Spiralatura)

Questo prezzo (addizionale al listino rilegatura appena sopra) serve SOLO per il Tipo Rilegatura "Spiralatura", dove interviene anche l'operazione di FORATURA. Questa verrà quindi calcolata, non solo in base al numero di copie (senza l'uso di fasce), ma anche a seconda dello spessore. È necessario quindi indicare uno Spessore Max Foratrice in mm utilizzando l'apposito campo.

Listino Pre-Accavallatura

Permette di aggiungere prezzo una tantum e prezzo a copia per numero di copie totali, specificando ogni quante segnature applicare i suddetti.

Addizionale Aletta

Con questo campo è possibile specificare un'addizionale per numero di copie in caso di copertina con alette/bandelle. Questa è una semplice addizionale, l'aggiunta dell'aletta a livello tecnico si effettua nel preventivatore interno con i campi aletta (orizzontale e verticale) e nel backoffice con la variante aletta, in modo che il sistema aumenti le dimensioni della copertina in considerazione dei valori inseriti (e conseguentemente modifichi resa della copertina e quantità di carta utilizzata).

Istruzioni per i campi aletta nel preventivatore interno:
Inserire nel campo quanti mm totali bisogna aggiungere per alette, ante o abbondanze necessarie per i rimbocchi della Plancia nel caso della copertina Cartonata.
Esempi:

La variante Aletta nel backoffice può essere gestita sia come campo input (il cliente inserisce quindi un valore libero come nel preventivatore interno) sia come variante a tendina (creando i sottoelementi necessari e specificando per ognuno di essi i mm da aggiungere nel campo "Valore coinvolto nel calcolo del prezzo").

Gestione tempi

Permette di quantificare le tempistiche sia della fase di piega (avviamento in minuti e numero di segnature l'ora) sia durante la rilegatura vera e propria (avviamento sempre in minuti e numero di copie l'ora).
Come altrove, questi valori hanno importanza solo a livello di routing per quantificare le tempistiche di un lavoro e non hanno rilevanza economica, poiché non intervengono in alcun modo sul calcolo del prezzo.

Segnature

Le segnature vanno configurate per l'intero sistema in Configurazione > Piccolo Formato > Segnature.
In questa sezione vanno configurate tutte le segnature con IdSegnatura, Descrizione, Numero di Pieghe.
Inizio Range e Fine Range definiscono in che range di grammature è possibile utilizzare la data segnatura.

In ogni rilegatura è poi possibile scegliere "Eredita" per mantenere i prezzi impostati globalmente o "Specializza" per specificare i prezzi a segnatura della determinata rilegatura. È anche possibile disattivare una o più segnature per una determinata rilegatura in modo che vengano escluse in fase di preventivazione.
I listini della segnature ragionano sul numero TOTALE di segnature, per esempio 1000 copie ognuna di 4 quartini vuol dire 4000 segnature.
Di default le fasce Una Tantum per le segnatue vengono calcolate usando il numero di copie, possono essere anche configurate con Numero di segnature della singola copia impostando questa scelta nella singola rilegatura > Valore calcolo Fasce Una Tantum SEGNATURE.
Per ogni segnatura è possibile stabilire un'unghia in mm inserendo un valore nell'apposito campo.
La componente del prezzo riguardante le segnature viene sempre calcolata anche quando nella rilegatura il calcolo a segnature è disattivato. Il flag Calcolo a segnature attiva l'uso delle segnature per la rilegatura in sé, ma la fase di piega, se valorizzata nella sezione apposita, è sempre a segnature. Per disabilitare integralmente il calcolo a segnature il percorso è Configurazione > Piccolo formato > Parametri generali > Editoria > Utilizza segnature per editoria.

Blocco Note

Per impostare un prodotto come Blocco note è sufficente selezionare "Sì"" sulla variante blocco note del preventivatore. Lato e-commerce basterà aggiungere una variante "Blocco Note" (se non si vuole che il cliente la possa vedere e modificare è possibile anche impostarla nascosta lasciando "Sì" come unica scelta).
Utilizzando questa variante il calcolo per l'interno viene effettuato come il commerciale (stessa grafica, quindi ovviamente meno lastre, niente segnature) e il valore "facciate" rappesenta il numero di facciate del blocco. Il calcolo per la copertina non viene modificato.
Solo quando viene attivato blocco note, è possibile selezionare per la stampa dell'interno "Fronte e Retro (stessa grafica)".
La tipologia di prodotto Blocco Note nel preventivatore interno e nel backoffice serve per automatizzare queste selezioni (nel primo caso applicando il necessario, nel secondo creando la variante relativa).

Plastificazioni/Lavorazioni Extra FM

Nella sezione "Piccolo Formato > Plastificazioni/Lavorazioni Extra FM" è possibile impostare le plastificazioni disponibili per il piccolo formato.

Una volta cliccato su "Crea Plastificazione", inserire una descrizione della plastificazione.
Una volta creata sarà possibile definire prezzi e costi per la plastificazione di ogni singolo foglio macchina.
Il valore coinvolto nel calcolo è tipicamente il numero di fogli macchina totali necessari per eseguire il lavoro. Se il lavoro è fronte/retro questo valore sarà moltiplicato per due.
Impostando invece come valore coinvolto nel calcolo "Copie" dalla tendina, sarà questo a venire considerato dal preventivatore. La plastificazione/lavorazione sarà quindi a tiratura. Sono disponibili anche le scelte Avviamenti e Passate per il valore coinvolto nel calcolo del prezzo, ma solitamente non vengono utilizzate.
Nel campo "Avviamento" è possibile indicare un prezzo di avviamento una tantum, mentre il campo "Impianto" serve per stabilire un prezzo di avviamento moltiplicato per il numero di avviamenti, che viene a sua volta calcolato dal sistema in base al preventivo.

Lavorazioni accessorie con listino a foglio macchina

Per creare delle lavorazioni accessorie con la possibilità d'impostare listini in base al foglio macchina, cliccare su Configurazione > Piccolo Formato > Plastificazioni/Lavorazioni Extra FM.
Scegliere un nome, lasciare selezionato "foglio macchina" come "Tipo calcolo lavorazione" e cliccare il pulsante "Crea". Dal menù a tendina "Tipo lavorazione" scegliere poi "Lavorazioni Extra FM". Ora è possibile stabilire avviamento, costo, prezzo, minimale della lavorazione per ogni foglio macchina, con o senza fasce.

Scarti

Per ogni plastificazione/lavorazione extra FM, è possibile indicare gli scarti, sia come numero di fogli macchina (valore assoluto), sia specificando una percentuale di FM per un valore a scelta tra fogli macchina totali, copie e avviamenti. Per lo scarto su tiratura, indicare una percentuale di copie o un valore assoluto.

Abilita tendina fronte/retro per la lavorazione (solo plastificazione)

Se il flag fronte/retro è attivo, a frontend e nel preventivatore interno verrà mostrata sotto alla scelta della lavorazione una tendina per consentire all'utente di scegliere tra Fronte e Fronte/Retro. Se viene scelto Fronte/Retro, il valore coinvolto nel listino (per esempio copie o numero di fogli macchina) viene raddoppiato.
In caso questo flag non sia spuntato, è ovviamente necessario creare due plastificazioni separate per fronte e fronte/retro.

Riserva

La riserva su una lavorazione a foglio macchina funziona come un'addizionale da aggiungere in caso non venga lavorato tutto il foglio macchina. Rende possibile applicare una plastificazione/lavorazione extra FM (per esempio la verniciatura UV) solo su determinate pagine.
Per copertina e prodotto commerciale, la riserva è una semplice addizionale gestibile dal pannello della lavorazione stessa con apposito campo. Per l'interno di un prodotto editoriale, l'addizionale viene moltiplicata per il numero delle forme (es.: tre pagine di un quartino sono una forma, ma anche tutti i quartini incompleti che stanno sullo stesso foglio macchina sono una forma).
Nel preventivatore interno dell'editoria troviamo quindi un campo pagine che possiamo valorizzare con "1, 2, 5, 7" oppure intervalli "1-8" o una lista mista "1, 5, 7-14, 23, 25-28". Non c'è la tendina riserva dell'interno, perché nel caso il sistema la calcola in automatico, solo se vengono indicate le pagine. Lato frontend, è necessario impostare la variante facciate a tendina (nel backoffice il valore delle facciate nelle varianti va in "valore coinvolto nel calcolo del prezzo" non in "codice associato"), quindi una variante pagine con scelte incompatibili in base alle facciate.
In caso di riserva, non attivare mai il flag fronte/retro nelle impostazioni di quella plastificazione/lavorazione extra fm. Crearne una per il fronte e l'altra per il fronte/retro ai fini del calcolo.
La tendina riserva non è presente di default nel frontend, una volta creata una variante plastificazione nel backoffice. Per renderla disponibile, è sufficiente creare una variante riserva nel backoffice, l'importante è che sia immediatamente sotto alla finitura a cui si applica.

Abilita ricerca porzione di foglio (per verniciatura su pagine predefinite)

Se il flag "cerca porzione" è attivo, in caso di lavorazione su pagine predefinite verrà cercato il foglio macchina più vicino alla porzione di foglio da lavorare (se il foglio non è già completo). Il valore di tolleranza ricerca porzione (inserito nell'apposito campo) definisce con quale tolleranza andare a cercare la porzione di foglio e si riferisce allo sfrido in % sul foglio.

Dettagli tecnici

Nel singolo preventivo, i dettagli tecnici offrono un'indicazione ulteriore a livello di calcolo per il foglio macchina utilizzato durante la plastificazione: se è lo stesso, il sistema mostra per la riga "Foglio Macchina Plastificazione" il risultato "FM", se invece ne sceglie un altro il risultato sarà il codice e se ne ha provato un altro ma senza successo sarà "FM*".

Buste

Nella sezione 'Piccolo Formato > Buste' è possibile creare le varie tipologia di buste disponibili.

Una volta clicca su 'Crea Busta' vanno valorizzati i vari campi informativi Cartiera, Brand, Descrizione, Codice Brand, Codice Cartiera (solo Descrizione è obbligatorio).
Vanno inoltre impostati base e altezza della busta (in millimetri) il peso e le macchine da stampa associate (tra quelle associate tra i parametri generali delle buste).
Una volta creata la busta è possibile impostare prezzi e costi alla solita maniera. In questo caso il valore coinvolto nel listino è il numero di copie.
Gli scarti delle buste vengono gestiti dalla stampante.

Cartotecnica (Funzione in fase di sviluppo)

I prodotti della tipologia Cartotecnica sono concettualmente simili agli Editoriali, ma invece di interno e copertina abbiamo plancia e fodera.
Come per le altre tipologie di prodotto, è possibile specificare dei parametri generali nella sezione apposita del Print.

Vista la complessità intrinseca di tale tipologia di prodotti, dovuta alla resa delle fustelle, questa funzione è pensata per l'uso interno al Print e non per creare effettivamente dei prodotti nel sito e-commerce.

In fase di preventivo, abbiamo a disposizione i seguenti valori da impostare:

Accoppiatura

È possibile accoppiare plancia e fodera a se stessi oppure a un materiale ondulato. Il formato del materiale ondulato sarà il formato della plancia meno il valore di abbondanza del foglio rispetto al supporto (configurabile in Piccolo Formato > Parametri generali > Cartotecnica).
In caso plancia e fodera non vengano accoppiati, il sistema non calcola né l'accoppiatura né il materiale ondulato. Per impostare i parametri dell'accoppiatrice, si veda sotto.

Accoppiatrice

Va configurata come una stampante, con formato massimo (base per altezza) e minimale in metri quadri (se il formato da accoppiare non raggiunge questa dimensione minima, viene applicato il minimale impostato). È possibile impostare la tipologia della macchina: solo fronte o fronte e retro (ovvero solo plancia o plancia più fodera). Anche per l'avviamento, possiamo specificare costo e prezzo per solo fronte e in caso di fronte e retro (ovvero “solo plancia” oppure “plancia e fodera”).
Va indicato un prezzo a passaggio (il valore di calcolo è il numero di copie da accoppiare, il tipo di calcolo può essere lineare, cursore, incrementale o nessuno ed è possibile stabilire un minimale generale) per le varie tipologie di ondulati (si veda sotto a tal proposito) e per l'accoppiatura senza supporto. In entrambi i casi (per ogni supporto e senza), è possibile impostare un minimale in euro e se il calcolo funziona a foglio o metro quadro.
Come per le altre macchine da stampa, è possibile specificare i valori di scarto, sia come valore assoluto in fogli sia come percentuale di scarto fogli macchina (per numero di fogli macchina totali o copie), e gestire i tempi di avviamento (in minuti) e produzione (passate/ora).

Materiali ondulati

Si possono definire nelle carte. Per ogni carta sarà possibile definire la famiglia di carta (Patinate e naturali, Cartoncini, Adesive, Speciali, Greggio e appunto Ondulati) e la tipologia di ondulato (creandola in Piccolo formato > tipologie ondulati). Per ogni tipo di ondulato si può specificare un listino apposito nell’accoppiatrice (si veda sopra a tal proposito).

Fustellatrice

Quando il lavoro viene fustellato, lo spessore è calcolato tenendo conto di tutte le componenti (plancia, fodera, materiale ondulato).

Componenti

È possibile definire più componenti (plancia più fodera), ogni componente avrà il suo nome lavoro e la sua tiratura. Un caso tipico può essere un espositore a cassetti, per esempio, in cui i vari componenti differiscono per misure ed eventuali lavorazioni. Quando vengono abbinati più componenti, il sistema cerca di stamparli tutti su uno stesso foglio e, dove possibile, abbinati anche per supporto/accoppiatura.
Quando vengono abbinati, il primo componente guida gli altri abbinati con carta e colori, mentre formati e lavorazioni possono essere diversi. In fase di preventivazione, viene fornito un dettaglio economico distinto per ogni componente (in percentuale se sono abbinati), indicando che sono abbinati e a che cosa.

Compensatori

Funzionano come un sottoblocco, ma sono anche fustellabili (il formato del foglio da fustellare viene scelto dall’utente).

Carta in formato speciale

In Impostazioni > Impostazioni avanzate è possibile specificare limiti diversi per la cartotecnica rispetto al piccolo formato, sempre come limite formato speciale kg (se i kg di carta di un lavoro superano il limite impostato viene attivato il calcolo con carta tagliata in formato speciale, mentre lasciando il campo a 0 il calcolo è disattivato) e limite formato speciale mq (in questo caso il campo specifica una percentuale per il limite sfrido: se la percentuale di sfrido sul foglio macchina supera la percentuale impostata, viene attivato il calcolo con carta tagliata in formato speciale, mentre lasciando a 0 il campo il calcolo è disattivato).

Pallettizzazione

Sono possibili tre opzioni:

Parametri Generali

Commerciali

Nella sezione Piccolo Formato > Parametri Generali > Commerciali è possibile configurare una serie di parametri generali per tutti i prodotti di tipo Commerciale:

Editoriali

Nella sezione Piccolo Formato > Parametri Generali > Editoriali è possibile configurare una serie di parametri generali per tutti i prodotti di tipo Editoria:

Buste

Nella sezione "Piccolo Formato > Parametri Generali > Buste" è possibile configurare una serie di parametri generali per tutti i prodotti di tipo Buste:

Cartotecnica

Nella sezione "Piccolo Formato > Parametri Generali > Cartotecnica" è possibile configurare una serie di parametri generali per tutti i prodotti di tipo Cartotecnica:

Formati

Analogamente al Piccolo Formato i Formati vanno creati impostando una Descrizione e le misure Base e Altezza (in millimetri).

Materiali

VG7Print gestisce i materiali sia rigidi che flessibili utilizzati per le lavorazioni inerenti al Grande Formato. Un materiale rigido può essere utilizzato come supporto di stampa, come nel caso della stampa diretta, o come supporto di montaggio per un materiale flessibile (ad esempio la stampa di un poster montato su forex).

Un materiale flessibile abbraccia diverse tipologie di destinazione, che in VG7Print sono state riassunte nelle seguenti macro categorie:

In funzione delle caratteristiche della macchina da stampa , e della richiesta di lavorazione, il motore di calcolo di VG7Print riesce a completare richieste di preventivazioni complesse, fornendo la soluzione ottimale che prevede lo spreco minore di materiale. Questo grazie all’utilizzo di algoritmi integrati di gestione del “nesting” e della pannellizzazione (suddivisione del formato richiesto su differenti pannelli) ed alla comparazione tra le diverse macchine da stampa ed i diversi supporti del materiale.
La gestione dello “sfrido”, inoltre, consente allo stampatore di decidere in modo dettagliato la modalità ed il corrispettivo economico da conteggiare al cliente.

La definizione di un materiale all’interno del modulo VG7Print, si compone di tre sezione distinte:

Anagrafica del Materiale

Nelle sezioni Materiali Rigidi e Materiali Flessbili vanno censiti tutti i materiali disponibili per il Grande Formato, distinguendoli tra flessibili (Carte, Adesivi, PVC, Mesh, Lamine ecc..) e rigidi (Forex, Polionda, Dibond).

Per ogni materiale vanno definiti:

Una volta configurati tutti questi campi restano da definire gli sfridi (che vedremo in dettaglio nella sezione 'Sfridi' di questo manuale) e i supporti a cui sono agganciati i materiali.

Supporti

Per ogni materiale definito nel sistema vanno agganciati uno o più supporti. Cliccando su Gestisci Supporti si entra nella pagina di gestione dei supporti del materiale.

Cliccando su 'Crea supporto' si crea una nuovo supporto agganciato al materiale selezionato.
Per ogni supporto vanno definiti Descrizione, Larghezza e Lunghezza massima del supporto (lasciando lunghezza vuota si intende infinito).
Anche per i supporti è possibile definire un listino (il tipo di calcolo sarà però ereditato dal materiale).

Stampanti

Nell’ambito del Grande formato VG7Print gestisce tre diverse tipologie di stampanti:

E’ necessario aver configurato almeno una stampante di tipo “RollToRoll” se l’azienda eroga lavorazioni di stampa su materiali flessibili; almeno una stampante “FlatBed” se viene effettuata la stampa diretta su materiale rigido.
La definizione delle stampanti del grande formato, permette al motore di calcolo di VG7Print di determinare la componente economica legata alla lavorazione di stampa vera e propria, normalmente espressa in mq in modo da distinguerla dal materiale.

Nel caso di configurazione della macchina “Calandra”, dedicata al montaggio dei pannelli rigidi, o di “Plastificatrice” per la plastificazione, la configurazione economica presente nel listino (passaggi), può essere intesa come il tempo uomo speso dall’operatore per effettuare la lavorazione (nb. Considerando i mq o ml di lavorazione richiesta).
Questa distinzione fondamentale, consente di effettuare richieste di preventivo solamente per la parte relativa alla stampa (passaggi di inchiostro), dove ad esempio, il materiale su cui stampare è fornito direttamente dal cliente.
Le stampanti censite possono essere fisiche, quando effettivamente presenti all’interno del centro stampa, ma anche rappresentare entità logiche come ad esempio fornitori esterni o partner.

Configurazione di una stampante

Per prima cosa va selezionata una tipologia di stampante andranno, dopo di che anranno inseriti Nome Stampante, Codice Stampante, Descrizione, impostare se il calcolo utilizza i Metri Lineari (se non spuntato il calcolo sarà a Metro Quadro) e il Massimo Formato (base x altezza in millimetri).

Quindi è possibile configurare i vari prezzi:

Agganciare Materiali e Stampanti

Una volta configurati i Materiali con i relativi Supporti e le Stampanti e il momento di decidere quali Materiali/Supporti vanno su una determinata Stampante.

In generale ogni tipologia di prodotto ha delle logiche specifiche, quindi su Adesivi, Affissioni e Pannelli è previsto un Materiale Flessibile (il materiale su cui avviene la stampa) e un Materiale Rigido (il materiale su cui viene montato il materiale flessibile stampato).
Per Banner e Bandiere e Tessuti invece è possibile accendere solo Materiali Flessibili (appunto perché queste tipologia di lavoro non prevedono il montaggio su materiale rigido) mentre su Stampa Diretta solo Materiali Rigidi (si stampa direttamente sul materiale rigido).

Quindi per accendere un Materiale si sceglie dal menù Grande Formato una tipologia di prodotto (Adesivi, Banner, Affissioni ecc..) quindi si sceglie se si vogliono attivare Materiali Flessibili o Materiali Rigidi.
Fatto questo troverete una lista di stampanti configurate per utilizzare quel tipo di materiale, cliccando su una stampante si aprirà una lista di materiali ognuno con i suoi supporti e con un interruttore. Accendendo l'interruttore in corrispondenza di un determinato supporto questo viene attivato su quella stampante.

Finiture

Nella sezione Grande Formato > Finitura > Lavorazione Finitura è possibile configurare le finiture per il Grande Formato.

Prima di tutto va scelta una Tipologia di finitura, le tipologie di finitura possibili sono:


Una volta scelta la tipologia va inserita una Descrizione un Minimale economico e un Minimale UM (un minimo sulle dimensione, impostato in metri lineari o in metri quadri in basi alla tipologia di finitura scelta) quindi è possibile configurare i prezzi e i costi.

Laminazioni

Per configurare una laminazine è necessario, in prima istanza, effettuare la configurazione anagrafica dei materiali di plastificazione e l’associazione alla macchina Laminatrice.

Di seguito sono indicati gli step operativi per censire un materiale plastico:

Lo step 1 inerente la creazione della Laminatrice va effettuato una sola volta, in modo da poter essere utilizzata per tutte le tipologie di plastificazione censite tramite i punti successivi.

Sfridi

Il motore di calcolo di VG7Print , in funzione della lavorazione richiesta, determina la percentuale di scarto del materiale rispetto alle dimensioni del supporto (logico o fisico) censito nel sistema.

I calcolo sono effettuati prendendo in considerazione il fmt. di input sia in orizzontale che in verticale, sviluppando sempre due soluzione possibili a meno di formati quadrati.

Nel caso in cui il formato di input richiesto è maggiore di qualsiasi supporto censito, VG7Print determina il valore dello sfrido rispetto ai pannelli necessari a contenere il formato.
Questa evenienza può verificarsi in due casi distinti:

Determinata la percentuale di sfrido del materiale, è possibile definire delle fasce di sconto da applicare allo scarto di produzione: indicando 100% si intende non far pagare il materiale di sfrido mentre 0% lo si vuole far pagare con il suo prezzo intero.

La gestione degli sfridi tra un materiale rigido ed uno flessibile differisce sostanzialmente nei dei costi del materiale inputati allo stampatore:

Impostazioni

E' possibile decidere se e come far pagare lo sfrido al cliente, queste impostazioni si possono fare in modo globale da Grande Formato > Sfrido Default, e si possono specializzare per ogni materiale entrando nel materiale scegliendo 'Specializza' e quindi cliccando su Gestione Sfridi per impostarlo. Se sul materiale viene lasciato 'Eredita' verrà usato lo sfrido default.

La gestione degli sfridi è composta da:

Esempi

Quindi per esempio immagino di impostare gli sfridi in questo modo:

Percentuale sfrido fino a Percentuale sconto applicato
20 100
40 50
60 30
100 20

In questa configurazione significa che fino al 20% di sfrido si applica un 100% di sconto (quindi fino al 20% lo sfrido non si fa pagare).
Se invece lo sfrido è maggiore di 20% ma minore di 40% allora si applica un 50% di sconto (quindi fino al 40% di sfrido il cliente pagare il 50% del materiali di sfrido).
Se lo sfrido è maggiore di 40% ma minore di 60% allora si applica uno sconto del 30%, e da 60% a 100% si applica uno sconto del 20% sul materiale di sfrido.


Se per esempio non vogliamo mai far pagare lo sfrido imposteremo:

Percentuale sfrido fino a Percentuale sconto applicato
100 100

Questo vuol dire che fino al 100% di sfrido diamo il 100% di sconto.


Se invece voglia farlo sempre pagare:

Percentuale sfrido fino a Percentuale sconto applicato
100 0

Questo vuol dire che fino al 100% di sfrido diamo lo 0% di sconto.

Strutture

Nella sezione Grande Formato > Strutture è possibile definire delle strutture da aggiungere al preventivo del Grande Formato.
Cliccando su 'Crea struttura' si può creare una tipologia di strutture (ad esempio 'Roll-Up'), quindi è possibile creare all'interno della struttura appena creata vanno aggiunte le varie dimensioni della struttura (ad esempio 'Roll-Up 80x200', 'Roll-Up 100x200' ecc..).

Quindi per prima cosa và inserito il nome generico della struttura, quindi su 'Aggiungi un elemento alla lavorazione:' si aggiungono le varie misure scrivendo il nome e cliccando sul '+'.

Per ogni misura è possibile impostare prezzi e costi, con avviamento, fasce e tipo di calcolo, le misure della struttura in mm e il peso in kg.

Parametri Generali

Per ogni tipologia di prodotto del grande formato è anche disponibile una sezione Parametri Generali dove è possibile impostare un prezzo di avviamento specifico per quel determinato prodotto.

Serigrafia

creo prodotti serigrafia (es.: t-shirt, ombrello...) creo tipologie di prodotti serigrafia (es.: piccoli, medi, grandi, speciali...) che poi qualificheranno i prodotti creo stampanti, per ogni macchina e ogni tipologia di prodotti posso specificare quante stampe/ora faccio, differenziare Prezzo Orario Primo Colore e Colori successivi, impostare il prezzo di pellicole e cliches (il sistema calcola una pellicola e un telaio per colore)

Preventivi multisoggetto

Sia lato e-commerce - se è stata inserita nel prodotto una variante 'Soggetti' - che dal preventivatore interno è possibile effettuare dei preventivi per lavori multisoggetto, solo se la tipologia di prodotto è Commerciale.

Lato preventivatore interno è disponibile un campo libero dove inserire il numero dei soggetti, lato e-commerce è consigliata la configurazione della variante a tendina anche se è sempre possibile impostarla anche come input libero.

Il calcolo del multisoggetto funziona moltiplicando il numero di copie richiesta (es. 1000) per il numero di soggetti (es. 4), ottenendo quindi il numero di copie totali (seguendo l'esempio 4000 copie, 1000 copie per ognuno dei 4 soggetti).
Dopo di che nel caso dell'offset viene ricalcolata la resa sul foglio macchina in funzione del numero di soggetti al fine di ottenere il numero di pose/soggetto per foglio macchina. Se il numero di soggetti è maggiore della resa verrano aumentate di conseguenza il numero della lastre.
Per impostare il prezzo dell'avviamento multisoggetto è sufficiente entrare nella sezione Stampanti del Print e stabilire per ogni macchina le fasce con calcolo a cursore seguendo le istruzioni della pagina.
Nel preventivatore interno è possibile stabilire la quantità distinta per soggetti: il pulsante apposito sotto il campo soggetti "crea" altri campi input in cui è possibile indicare come suddividere la quantità totale, che in questo caso ovviamente non viene moltiplicata per il numero di soggetti.

Lavorazioni Accessorie

Nella sezione Lavorazioni Accessorie è possibile creare delle lavorazioni particolari personalizzate sulle vostre esigenze.
Cliccando su "Crea Lavorazione Accessoria" per prima cosa va selezionata la tipologia di prodotto a cui applicare la lavorazione, dopo di che va inserito un nome che definirà la tipologia di lavorazione, dopo aver salvato sarà possibile creare le varie lavorazioni di quel tipo scrivendo il nome in "Aggiungi un elemento alla lavorazione" e cliccando sul +.

Una volta create le varie lavorazioni è possibile configurare il loro prezzo selezionando quale valore utilizzare per determinare il calcolo, i valori disponibili dipendono dalla tipologia di prodotto scelta. Se la lavorazione comporta un aumento dello spessore, è possibile indicare un valore in micron nell'apposito campo.

Lavorazioni accessorie con listino a foglio macchina

Per creare delle lavorazioni accessorie con la possibilità d'impostare listini in base al foglio macchina, cliccare invece su Configurazione > Piccolo Formato > Plastificazioni/Lavorazioni Extra FM.
Scegliere un nome, lasciare selezionato "foglio macchina" come "Tipo calcolo lavorazione" e cliccare il pulsante "Crea". Dal menù a tendina "Tipo lavorazione" scegliere poi "Lavorazioni Extra FM". Ora è possibile stabilire avviamento, costo, prezzo, minimale della lavorazione per ogni foglio macchina, con o senza fasce.

Imballi

Nella sezione Imballi è possibile definire i vari tipi di imballo per piccolo e grande formato con le solite modalità (avviamento, prezzi, costi e fasce).
Il percorso nel Print è: Configurazione > Imballi. Il campo "Peso Massimo" permette d'indicare un limite in kg, superato il quale viene aggiunto un altro imballo. Nel caso non sia necessario indicare tale limite, non valorizzare il campo.
Se "Tipo Calcolo Imballo" è impostato su "Manuale", nel preventivatore interno (e nella relativa variante nel backoffice) andrà inserito il numero di copie per imballo caso per caso. Se invece è impostato su "Automatico", andranno configurate le dimensioni dell'imballo (base, altezza e profondità) e il sistema calcolerà automaticamente il numero di copie per imballo di ogni preventivo.

Il sistema calcola in entrambi i casi quanti imballi sono necessari e di conseguenza il prezzo finale di imballo.

Quando creiamo un prodotto nel backoffice, aggiungiamo la variante imballo (per esempio una scatola che abbiamo impostato precedentemente nel Print) e, se abbiamo scelto il tipo di calcolo imballo Manuale, indichiamo nel campo "valore coinvolto nel calcolo del prezzo" del sottoelemento della variante il numero di articoli che quel particolare imballo può contenere. Se invece abbiamo scelto il tipo Automatico, non è necessario, in quanto sono valide le stesse dinamiche presenti nel Print.

Il calcolo automatico funziona anche ricorsivamente, per esempio l'imballo "scatola" sull'imballo "bancale". In questo caso, è importante che le varianti siano disposte nell'ordine corretto.

Una terza tipologia di calcolo è utilizzata per i materiali del grande formato, selezionando come Tipo Calcolo Imballo la scelta "Grande Formato Volumetrico". Al posto delle misure dell'imballo fisso, in questo caso il sistema somma le abbondanze dell'imballo al prodotto. È possibile configurare queste abbondanze all'interno dell'imballo insieme a minimale spessore, peso cartone e coefficiente volumetrico.

Esempio con un pannello in Forex 100x70 cm e valori arbitrari per abbondanze, minimale dello spessore e coefficiente volumetrico:

Base: base del pannello + 130 mm
Altezza: altezza del pannello + 130 mm
Spessore: spessore del pannello + 20 mm (con un minimale di 60 mm)
Peso: peso del pannello + peso del cartone (il cartone da utilizzare ha una formula che è una semplice somma)

Formula per calcolare il peso del cartone in kg: ((B+130)x(H+4S+360)+(H+130)x(B+4S+360))x0,700/1000000
B= base pannello
H= altezza pannello
S= spessore imballo (pannello+20 mm con minimale 60 mm)

Con questi dati il sistema calcola il peso volumetrico (peso del materiale + peso dell'imballo e ingombro effettivo con l'imballo) da far rientrare nelle fasce per le tariffe delle spedizioni presenti nel backoffice.

Impostazioni avanzate

In questa pagina (Configurazione > Impostazioni > Impostazioni avanzate) è possibile definire alcune impostazioni di base che riguardano il calcolo, l'accesso al print e l'inserimento dei valori in fase di preventivo.

Login da backoffice

Se attivato, gli utenti loggati nel backoffice verranno automaticamente loggati anche nel print senza richiesta di ulteriori credenziali. Può essere utile disabilitare questo automatismo se intendiamo distinguere tra operatori del backoffice e del print.

IVA

Specificare un valore nel campo per la percentuale (senza "%").

Max risultati preventivatore

Impostare il numero massimo di risultati nel preventivatore interno.

Coefficente volumetrico

Impostare il coefficente volumetrico per i calcolo interni al print. Se viene attivato il calcolo volumetrico (impostando "Sì" nella tendina del singolo materiale del grande formato e specificando uno spessore per il materiale in mm nel campo apposito) il volume ottenuto dal sistema viene moltiplicato per il coefficiente volumetrico fornito dal corriere e lo fa diventare un peso (il cosiddetto peso volumetrico).

Colori preventivatore interno

Impostare la scelta dei colori come una tendina (in questo caso le possibilità saranno B/N, 1, 2, 3, 4, 5, 6) o un valore input libero dove è possibile indicare qualsiasi numero.

Sconto/ricarico in offerta

Imposta come mostrare gli sconti/ricarichi nell'offerta (preventivo/ordine): Solo sconto: Mostrerà solo gli sconti e non i ricarichi. Sconti/Ricarichi: Mostrerà sia gli sconti che i ricarichi. Niente: Non mostra né sconti né ricarichi.

Dettaglio prezzi in scheda lavorazione

Impostare se mostrare o meno i dettagli del calcolo (gli stessi del preventivatore interno) nella scheda di lavorazione.

Tecnologia di stampa in offerta

Mostra tecnologia di stampa (offset/digitale) in offerta.

Limite formato speciale (kg)

Se i kg di carta di un lavoro superano il limite impostato viene attivato il calcolo con carta tagliata in formato speciale. Lasciando il valore a 0 il calcolo con carta tagliata in formato speciale è disattivato.

Limite formato speciale (mq)

Limite sfrido percentuale. Se la percentuale di sfrido sul foglio macchina supera la percentuale impostata viene attivato il calcolo con carta tagliata in formato speciale. Lasciando il valore a 0 il calcolo con carta tagliata in formato speciale è disattivato.

Calcolo segnature avanzato

Imposta la complessità del calcolo a segnature per i prodotti editoriali. Disattiva: senza calcolo segnature avanzato, il sistema prende sempre in considerazione solo una segnatura per foglio. Attiva: con calcolo segnature avanzato, il sistema prende in considerazione anche più segnature sullo stesso foglio. Questo tipo di calcolo è leggermente più lento. Il sistema cerca sempre la segnatura più grande, a parte per dodicesimo e ventiquattresimo che, se la resa sul foglio non è multiplo di tre, diventano rispettivamente ottavo più quartino e sedicesimo più ottavo.

Flag carta tagliata in formato speciale

Attiva il flag "Carta tagliata in formato speciale" nel preventivatore interno. Quando viene attivata questa funzione, il sistema considera solo ai fini del calcolo un foglio macchina che è esattamente quanto la resa. Infatti, se lo sfrido su un foglio macchina è superiore a una certa percentuale (limite formato speciale mq, vedi sopra), può essere utile usarne un foglio macchina apposito (esempio reale: ordinando dalla cartiera un foglio macchina adatto per il formato da stampare).

Fustella definita

Attiva il campo "Fustella definita" nel preventivatore interno.

Mostra "limita listino"

Mostra radio button per attivare o disattivare "limita listino". Questa funzione blocca il calcolo se quel valore non esiste tra le fasce.

Calcolo facciate

Con questa tendina è possibile definire come deve essere effettuato il calcolo delle facciate.

Facciate complete: Significa che inserirai sempre il numero di facciate di cui sarà composta la pubblicazione. Per esempio: 32 facciate Solo Fronte significa una pubblicazione composta di 32 facciate di cui 16 stampante e 16 bianche.
Solo facciate stampate: Significa che inserirai il numero di facciate effettivamente stampante.
Per esempio: 32 facciate Solo Fronte significa una pubblicazione composta di 64 facciate di cui 32 stampante e 32 bianche.

Nel caso del fronte/retro l'ambiguità non si pone: 32 facciate stampate fronte/retro significa sempre una pubblicazione composta di 32 facciate, 16 stampante fronte e 16 stampante retro.

Il sistema permette anche di scegliere se consideriamo le facciate inserite compresa la copertina o esclusa.
Se è impostato "compresa", quando il cliente inserisce, per esempio, "32" vengono considerate 4 facciate di copertina e 28 per interno (nel caso di Blocco Note saranno 2 di sottoblocco e 30 facciate del blocco). Se invece è impostato "ESCLUSA", quando il cliente inserisce "32" vengono considerate sempre 4 facciate di copertina e 32 di interno (nel caso di Blocco Note sempre 2 di sottoblocco e 32 facciate del blocco).

Scarti stampanti F/R

Se impostato su Disattiva, gli scarti F/R saranno calcolati solo per stampanti in voltura (con colori retro > 0), altrimenti se impostato su Attiva gli scarti F/R verranno calcolati per tutti i lavori fronte retro anche se la stampante non è in voltura.

Arrotondamento in eccesso per dimensioni grande formato

Questa funzione serve per approssimare all'unità di misura superiore le dimensioni del grande formato (in metri quadri o metri lineari, a seconda dell'impostazione scelta).

Per esempio:

Una volta attivato l'arrotondamento, esso si applica indistintamente a tutti i materiali.

Gestione margini di guadagno separati

Questa funzione permette di specificare margini di guadagno per le singole componenti e finiture (per esempio: carta, lastre, passaggi, plastificazione...).
Il percorso nel Print è: Configurazione > Impostazioni > Margini. Seguono la suddivisione standard tra le tipologie piccolo e grande formato.

I margini vengono applicati a una categoria di utenti, a una categoria di prodotti, a una lista di prodotti o a un prodotto particolare. In tutti i casi, questi dati provengono dall'e-commerce e vanno quindi gestiti nel backoffice per quanto riguarda l'anagrafica.
Se per esempio vogliamo applicare un margine specifico a un cliente, dobbiamo andare nella gestione utenti del backoffice, crearlo (se necessario) e associarlo a una categoria che il print possa prendere in considerazione. Allo stesso modo, eventuali prodotti a cui applicare i margini devono prima essere presenti nel backoffice.
Non è quindi possibile gestire i margini su un singolo articolo con una variante nel backoffice che funzioni da interruttore, vanno impostati direttamente nel Print per quel prodotto.

Formato chiuso

Permette di specificare (per esempio in caso di pieghevole) il formato chiuso. Di default nel print viene impostato uguale al formato aperto ed è usato ai fini del calcolo del formato per l'imballo. Nel frontend, è sufficiente aggiungere una variante "Formato chiuso" e impostare delle incompatibilità rispetto al formato standard aperto, in modo che i due formati siano coerenti tra loro e il cliente non possa effettuare scelte sbagliate.

Traduzione dei contenuti nel Print

Per tradurre in un'altra lingua un testo già presente nel Print (per esempio il nome di una carta specifica), è sufficiente andare nella pagina relativa (o, nel caso di una carta, anche nella lista delle varie carte disponibili) e quindi cliccare su "Traduci testi mancanti della pagina". In questa schermata, troveremo la lista di testi ancora senza traduzione.

Se invece è necessario modificare una traduzione già inserita, clicchiamo su "Modifica testi" da una pagina qualsiasi, in modo da trovare la lista di tutti i testi tradotti. Con il campo "Message", è possibile cercare un testo specifico e modificare le traduzioni corrispondenti.

Spedizioni con Bartolini

È possibile attivare la funzionalità che permette la gestione delle spedizioni tramite il corriere Bartolini dalla pagina della impostazioni avanzate (Configurazione > Impostazioni > Impostazioni avanzate).

Impostare la voce Tipo di etichetta al valore Bartolini, come mostrato nell’immagine sottostante.

Una volta attivata tale funzionalità sarà possibile creare una nuova spedizione nei seguenti modi:

Creazione di una spedizione dalla pagina di dettaglio di un documento/ordine

Dalla pagina di dettaglio di un documento è possibile creare una spedizione per ogni singola riga d’ordine oppure una spedizione unica per tutte le righe d’ordine.

Creazione di una spedizione per la singola riga d'ordine

Per creare una spedizione per la singola riga basta, dalla pagina del documento, scorrere fino alla riga in questione e premere il pulsante arancione Crea spedizione.

Si aprirà una finestra in sovra-impressione con una maschera che permette di personalizzare i campi della spedizione (vedere immagine sottostante).

Alcuni campi sono obbligatori, altri opzionali. La maschera è per la maggior parte precompilata con i dati di spedizione presi dall'ordine della quale si vuole creare la spedizione.

I campi sono i seguenti:

Per confermare la creazione della spedizione premere il pulsante Crea

Chiudere la maschera premendo il pulsante azzurro Chiudi oppure la X in alto a destra della finestra in sovra-impressione. Una volta chiusa la finestra, la pagina del documento si aggiornerà automaticamente mostrando i dettagli della spedizione appena creata, come mostrato nell'immagine sottostante.

Tramite il pulsante azzurro Vai al dettaglio della spedizione è possibile entrare nel dettaglio della spedizione (vedere il capitolo Dettaglio della spedizione più sotto)

Creazione di una spedizione per l'intero ordine (tutte le righe d'ordine verranno spedite assieme)

Per creare una spedizione per l'intero ordine è necessario scorrere fino alla fine della pagina e premere il pulsante arancione Crea spedizione (vedere immagine sottostante). Questo creerà una spedizione contenente tutte le righe d'ordine non ancora messe in spedizione.

Si aprirà una maschera del tutto uguale a quella descritta sopra. Premendo il pulsante Crea si andrà a creare una spedizione contenente tutte le righe dell'ordine.

Creazione di una spedizione dal dettaglio delle fasi di lavorazione di una riga d’ordine

Dalla Dashboard Produzione (link nel pannello a sinistra) è possibile visualizzare l'elenco di tutte le righe d'ordine, sia per gli ordini provenienti dall'ecommerce (Web) che per quelli creati nel Print. Per ogni riga d'ordine, se è già stata predisposta una spedizione, comparirà l'icona di un camioncino che potrà essere arancione, verde chiaro o verde scuro (vedere la sezione Dettaglio della spedizione per il significato dei colori)

Per ogni riga, premendo l'icona azzurra con le tre barre verticali (la penultima) sarà possibile accedere alla gestione delle fasi di lavorazione della riga in questione. Scorrendo alla fine della pagina, se la spedizione non è già stata creata, sarà presente il pulsante arancione Crea spedizione (vedere immagine sottostante). Alla pressione di tale pulsante si aprirà la maschera di generazione della spedizione già descritta precedentemente.

Chiudere la maschera premendo il pulsante azzurro Chiudi oppure la X in alto a destra della finestra in sovra-impressione. Una volta chiusa la finestra, la pagina del documento si aggiornerà automaticamente mostrando i dettagli della spedizione appena creata, come mostrato nell'immagine sottostante.

Tramite il pulsante azzurro Vai al dettaglio della spedizione è possibile entrare nel dettaglio della spedizione (vedere il capitolo Dettaglio della spedizione più sotto)

Gestione delle spedizioni

Elenco delle spedizioni

Sarà possibile avere una visione d'insieme di tutte le spedizioni accedendo alla sezione dedicata: Routing > Spedizioni. Come mostrato nell'immagine sottostante, sarà visibile l'elenco di tutte le spedizioni.

Sarà possibile eliminare una spedizione (icona rossa) o andare al dettaglio della spedizione (icona azzurra).

Ogni spedizione può essere in uno dei seguenti stati (lo stato è indicato sia nell'elenco delle spedizioni sia nel dettaglio di una spedizione):

Dettaglio della spedizione

La pagina di dettaglio della spedizione si presenta come nell'immagine sottostante.

Dalla pagina di dettaglio della spedizione è possibile compiere le seguenti azioni:

Due volte al giorno (solitamente alle 13.00 e alle 20.00) il sistema interrogherà Bartolini per sapere quali ordini sono stati spediti. Gli ordini spediti vengono automaticamente impostati allo stato Prodotti spediti al cliente (colore verde chiaro).

Fornitori e ordini di acquisto

È possibile accedere alla sezione per la gestione dei fornitori da Routing > Fornitori. Da tale sezione è possibile vedere l'elenco dei fornitori presenti e aggiungere, modificare o eliminare un fornitore, come mostrato nelle schermate sottostanti.

Elenco fornitori:

Dettaglio di un fornitore:

Giacenza e movimentazione

Giacenza materie prime

Dalla sezione Magazzino è possibile vedere la giacenza dei vari materiali:

Sempre dalla macrovoce del menù Magazzino è possibile caricare (o scaricare) il magazzino utilizzando le voci Carico Carte (per piccolo formato), Carico materiali rigidi e Carico materiali flessibili (per grande formato) e Carico prodotti (per serigrafia). L'immagine sottostante mostra la maschera di carico/scarico per le carte (piccolo formato).

Ogni volta che si cambia la giacenza di un prodotto del magazzino (carico o scarico) viene creata una riga di movimentazione (vedere capitolo sottostante Movimentazione magazzino)

Grazie alla tendina di scelta Tipologia di movimentazione è possibile decidere se la giacenza deve essere cambiata immediatamente (scelta di default) oppure se la movimentazione deve essere aggiunta ad un ordine ad un fornitore.

Nel caso si decida per la movimentazione immediata, al click del pulsante Salva verrà aggiunta una riga di movimentazione magazzino e la giacenza verrà immediatamente variata per il materiale indicato.

Nel caso si decida di inserire la movimentazione di carico in un ordine ad un fornitore sarà necessario specificare un fornitore. In questo caso al click sul pulsante Salva la giacenza della materia prima indicata non verrà variata e la movimentazione verrà inserita in un ordine al fornitore..

Movimentazione magazzino

Dalla voce Magazzino > Movimenti Magazzino è possibile accedere all'elenco di tutti i movimenti di magazzino, come mostrato nell'immagine sottostante.

È possibile filtrare per Tipo Movimento, che può essere Carico o Scarico.

Da notare che ogni riga di movimentazione ha uno stato (Aperto o Chiuso). Le righe con stato Aperto sono quelle che fanno parte di un ordine ad un fornitore che non è ancora stato movimentato (si veda capitolo ordine al fornitore.). Le operazioni di carico immediate (quelle che non passano per un ordine al fornitore) sono automaticamente settate come stato Chiuso

La colonna Dettaglio ordine indica il tipo di ordine da cui deriva la movimentazione. Il tipo può essere Ordine di vendita, Ordine al fornitore o vuoto. Le movimentazioni indicate come Ordine di vendita sono create in automatico alla creazione di un ordine di vendita e sono sempre di tipo scarico. Le movimentazioni con il valore della colonna Dettaglio ordine vuoto sono quelle con movimentazione immediata.

Ordini di acquisto al fornitore

Dalla voce Magazzino > Ordini fornitori è possibile accedere alla gestione degli ordini di acquisto ai fornitori (vedere schermata sottostante).

Creazione manuale dell'ordine al fornitore

Premendo il pulsante Crea Ordine Fornitore è possibile aggiungere un nuovo ordine. Nella maschera che si aprirà basterà selezionare il fornitore e la maschera si aggiornerà con i dati di tale fornitore. Se esiste già un ordine aperto allo stesso fornitore, la piattaforma rimanderà a quell'ordine.

Una volta salvato l'ordine la schermata di dettaglio si presenterà come mostrato di seguito, mostrando alcuni dettagli aggiuntivi.

Nella parte superiore è presente un breve riepilogo dell'ordine che mostra il numero dell'ordine di acquisto, il fornitore, la data di creazione e lo stato dell'ordine. Un ordine al fornitore può essere nello stato Aperto o Chiuso.

Se l'ordine è nello stato Aperto è possibile aggiungere righe all'ordine, che corrispondono a materie prime da ordinare. Per farlo basta scorrere nella parte inferiore della pagina dove è indicato la voce Righe d'ordine. Premendo uno dei pulsanti di aggiunta (uno per ogni tipologia di materiale) si aprirà la maschera corrispondente. Alla chiusura della maschera la pagina dell'ordine si aggiornerà automaticamente e mostrerà la nuova riga aggiunta (vedere immagine sottostante).

Finche l'ordine non verrà impostato allo stato Chiuso sarà possibile continuare ad aggiungere o eliminare righe di materiale da ordinare.

Se è stata aggiunta almeno una riga all'ordine sarà possibile generare il PDF dell'ordine premendo il pulsante Genera PDF. Allo stesso modo sarà possibile chiudere l'ordine grazie al pulsante Chiudi ordine (vedere immagine sottostante).

Se l'ordine viene Chiuso non sarà più possibile aggiungere o eliminare righe all'ordine stesso, ma quelle presenti potranno essere movimentate. Se una riga viene movimentata la giacenza indicata verrà effettivamente caricata nel magazzino. Questo dovrebbe essere fatto quando la merce ordinata sarà effettivamente arrivata. Per movimentare una riga basta premere l'icona azzurra sulla singola riga (come mostrato nell'immagine sottostante).

Quando una singola riga viene movimentata l'icona si trasforma in una spunta verde, ad indicare che la giacenza del materiale corrispondente viene aumentata.

Se l'ordine è chiuso è possibile inviare automaticamente al fornitore il PDF con la merce richiesta premendo il pulsante Invia e-mail in alto a destra

Creazione automatica dell'ordine al fornitore

Un ordine al fornitore verrà creato automaticamente all'aggiunta di una movimentazione di carico magazzino (ad esempio dalla sezione Magazzino > Piccolo formato > Carico Carte). Questo a meno non si specifichi di creare una movimentazione immediata. Alla creazione di una movimentazione di carico la piattaforma controllerà l'esistenza di un ordine aperto al fornitore selezionato. Se l'ordine verrà trovato, la riga verrà automaticamente aggiunta a quell'ordine. Altrimenti la piattaforma creerà un ordine e aggiungerà la riga a tale ordine.

In definitiva il metodo più rapido per creare ordini di acquisto sarà quello di preoccuparsi solo del carico del materiale dalla sezione apposita (ad esempio da Magazzino > Piccolo formato > Carico Carte), selezionando il fornitore. La piattaforma si occuperà di creare gli ordini ai fornitori indicati. Basterà poi entrare negli ordini creati, chiuderli ed eventualmente movimentare la merce.

Preventivatore Interno

Il preventivatore interno è uno strumento che vi permette di calcolare il prezzo di un prodotto tipografico dal backoffice di VG7 Print.
A differenza del preventivatore e-commerce questo preventivatore include tutte le opzioni possibili (carte, formati, grammature, lavorazioni) che sono state configurate sulla piattaforma. Inoltre presenta tutte le soluzioni possibili calcolate (mentre nell'e-commerce verrà mostrato solo il prezzo della soluzione migliore).
Può essere quindi sia uno strumento per calcolare velocemente il prezzo di un preventivo richieste da un cliente 'offline', sia uno strumento per controllare e capire come la piattaforma sta eseguendo il calcolo. E' quindi fortemente consigliato il suo in fase di creazione dell'e-commerce per capire meglio cosa succede 'sotto il cofano' quando si esegue il preventivo di un prodotto qualsiasi.

Il preventivatore interno è suddiviso nelle solite categorie: Commerciale, Editoria, Grande Formato e Buste, ognuno con le sue opzioni specifiche.

Documenti

Nella sezione Documenti è possibile creare preventivi e ordini per clienti offline (che quindi non voglio acquistare dall'e-commerce).
Cliccando su 'Crea Documento' vengono presentati i campi base da compilare:

Aggiungere righe al documento

Una volta creato il documento è possibile aggiungere varie righe (lavori) al documento, cliccando sulle varie tipolgie di prodotti nella sezione Aggiungi una riga.
Cliccando su uno dei bottoni si apre il preventivatore interno visto nel capitolo precedente, qui è possibile inserire le varie opzioni calcolare il prezzo scegliere la soluzione desiderata tra tutte quelle riportate e salvare per aggiungere effettivamente la riga al documento.

Una volta aggiunta una riga è possibile calcolare le spese di spedizione, eliminarla, modificarla (si riaprirà il preventivatore con tutte le impostazioni salvate, è possibile modificare e risalvare l'intero preventivo), clonarla (verrà creata un'altra riga uguale), rifiutarla (la riga non viene eliminata ma non viene mai scritta nei documenti, è anche possibile ripristinarla).
Cliccando Mostra dettagli calcolo vengono mostrati tutti i dati tecnici ed economici calcolati, con PDF Scheda Lavorazione viene generato un PDF con la scheda di lavorazione mentre cliccando su Invia Scheda di Lavorazione questa viene inviata all'indirizzo impostato in 'Destinatario Scheda Lavorazione' dal menu 'Documento'.

Nella sezione 'Gestione Documento' è possibile generare il PDF del documento, automaticamente verrà creato un ordine o un preventivo in base al tipo di documento impostato.
Cliccando su 'Invia E-Mail' il documento verrà inviato all'indirizzo e-mail del cliente.

Scheda di Lavorazione

Nella scheda di lavorazione vengono riportati tutti i dati tecnici relativi al lavoro preventivato. In particolare sono presenti tutti i dettagli della stampa con numero di fogli macchina (fogli stampa con scarti e fogli fine stampa) eventualmente suddivisi per copertina/interno e per segnature, oltre che tutti i dettagli riguardanti le finiture, la tecnologia usata, ecc.

A questo link potete trovare un PDF di esempio di una scheda di lavorazione per un lavoro di tipo Editoriale.

Esempio scheda di lavorazione

Testo E-Mail

In questa sezione è possibile definire il testo della mail inviata al cliente, che sia un preventivo o un ordine. Se nel testo inserite "[NOME_CLIENTE]" questo sarà poi sostituito con il nome del cliente.

Mittente E-Mail

Imposta il mittente di tutte le e-mail inviate dalla gestione documenti.

Destinatario Scheda di Lavorazione

Imposta il destinatario delle schede di lavorazione.

Cos'è

Un "listino CSV" è un file che collega ogni possibile combinazione di varianti di un prodotto a un prezzo fisso, evitando la configurazione delle varianti in Print e quindi la creazione delle stesse. Ogni possibile prodotto in vendita viene così caricato direttamente dal file al backoffice e il preventivatore non calcola nulla, lega semplicemente l'input dell'utente nel frontend a una riga del file.

A cosa serve?

Questo genere di file viene utilizzato essenzialmente in due possibilità dal sistema VG7 Print:

Calcolo a CSV

Il calcolo a CSV vero e proprio. In questo caso non vanno configurate le caratteristiche tecniche ed economiche della tipografia in VG7 Print e nemmeno vanno creati i prodotti con le varianti. Bisogna invece creare dei prodotti "vuoti" e caricare un CSV che definirà sia quale sarà il prezzo finale che quali saranno le varianti e con quale layout (ovvero la tipologia della variante, per esempio a tendina).
Solitamente, la velocità di elaborazione del risultato è maggiore, perché il preventivatore non calcola nulla, legge solo una riga del file incrociando gli input.
Anche la possibilità d'impostare prezzi a piacere, slegati dalla logica del preventivatore (che considera il costo di ogni singolo passaggio), risulta molto utile, permettendo offerte più concorrenziali. Per esempio, si può decidere di vendere un certo quantitativo di un prodotto a un dato prezzo.

Come caricare i file CSV

I CSV devono essere fatti uno per prodotto e vanno caricati da www.tuapiattaforma.com/calcolo_excel_prodotti (previo accesso da backoffice). In questa pagina, una volta scelto il prodotto, è possibile caricare il file CSV. Una volta caricato verranno effettuati alcuni controlli sulla validità del CSV che, se valido, viene poi caricato nel sistema sostituendo tutti i prezzi predentemente caricati per quel prodotto.

È possibile scaricare da questo link un esempio di CSV già compilato: esempio.csv
Mentre da questo indirizzo è possibile scaricare un template vuoto di CSV: template.csv

Esempio

Se per esempio immaginiamo un prodotto con tre scaglioni di quantità (50, 100, 200), due formati disponibili (A4 e A5), due scelte di colore (Colori o Bianco e nero) e nessun'altra scelta possibile, allora la struttura (semplificata) del CSV sarà:

Copie Formato Colore Prezzo
50 A4 Colori 7 €
100 A4 Colori 10 €
200 A4 Colori 15 €
50 A5 Colori 5 €
100 A5 Colori 8 €
200 A5 Colori 12 €
50 A4 B/N 6 €
100 A4 B/N 9 €
200 A4 B/N 13 €
50 A5 B/N 4 €
100 A5 B/N 7 €
200 A5 B/N 10 €

Quindi il CSV prevederà ogni possibile combinazione delle varianti scelte. Se una combinazione nel CSV non è presente, quella combinazione non sarà acquistabile dall'e-commerce (se per esempio non è possibile fare l'A5 a colori basterà non mettere le righe con A5 - Colori).
ATTENZIONE! La quantità dovrà essere sempre impostata a scaglioni, in una situazione del genere il cliente non potrà mai ordinare 23 copie o 107 ma sempre e solo 50, 100, 200. Ovviamente potete creare quanti scaglioni di quantità volete, tenendo conto che questo aumenterà di molto la complessità del CSV. La stessa cosa vale per qualsiasi variante numerica come per esempio il numero di facciate.

Struttura del file CSV

Un file CSV è un file che può essere creato con fogli di calcolo tipo Excel salvandolo in formato CSV (ATTENZIONE! su Excel per Mac scegliere "CSV Windows"). Usando OpenOffice, scaricate il CSV di prova, apritelo con queste impostazioni per le opzioni di sillabazione: separato selezionato, spunta sul flag punto e virgola e nessun'altra selezione. Quando dovete salvare, fate salva con nome e selezionate "Testo CSV (.csv)".

Il CSV dovrà essere composto da 53 colonne:
PRODOTTO COD_FORMATO FORMATO TIPO_FORMATO COD_FORMATO_CHIUSO FORMATO_CHIUSO TIPO_FORMATO_CHIUSO COD_PIEGA PIEGA TIPO_PIEGA COD_PAGINE PAGINE TIPO_PAGINE COD_STAMPA STAMPA TIPO_STAMPA COD_CARTA CARTA TIPO_CARTA COD_GRAMMATURA GRAMMATURA TIPO_GRAMMATURA COD_PLASTIFICAZIONE PLASTIFICAZIONE TIPO_PLASTIFICAZIONE NOME_VARGEN1 COD_VARGEN1 DESC_VARGEN1 TIPO_VARGEN1 NOME_VARGEN2 COD_VARGEN2 DESC_VARGEN2 TIPO_VARGEN2 NOME_VARGEN3 COD_VARGEN3 DESC_VARGEN3 TIPO_VARGEN3 NOME_VARGEN4 COD_VARGEN4 DESC_VARGEN4 TIPO_VARGEN4 NOME_VARGEN5 COD_VARGEN5 DESC_VARGEN5 TIPO_VARGEN5 COD_QUANTITA QUANTITA TIPO_QUANTITA TEMPI_CONSEGNA VERIFICA_FILE PREZZO PESO DEFAULT PRODOTTI

Per ogni variante vanno valorizzati tre campi: un codice (es. colonna COD_FORMATO) una descrizione (es. colonna FORMATO) e una tipologia di variante (es. colonna TIPO_FORMATO).
La tipologia di variante definisce come sarà mostrata la variante nell'e-commerce, può essere:

Alcune varianti sono già state previste: Formato, Formato chiuso, Piega, Pagine, Stampa, Carta, Grammatura, Plastificazione, altre possono essere aggiunte sulle varianti generiche (VARGEN1, VARGEN2, VARGEN3 ecc...) e per queste varianti generiche è anche presente un campo NOME_VARGEN che permette di definire come si chiama la variante (questo campo dovrà ovviamente essere uguale per tutte le righe di un certo prodotto).

Oltre ai campi delle varianti, altri campi da valorizzare sono:

ATTENZIONE! Per utilizzare il calcolo a CSV, impostare il layout D per il livello articolo (Entrare in una sezione > Pulsante azzurro con chiave inglese e cacciavite della singola categoria > Layout > Seleziona un layout per il livello articolo > D - Layout per calcolo con CSV)

Comparazione

In questo caso i prodotti, le varianti e tutte le caratteristiche tecniche ed economica vanno definite sia lato VG7 Print sia lato e-commerce. Sarà possibile anche successivamente il caricamento di un CSV. I prezzi di questo CSV saranno comparati con i prezzi di VG7 Print e sarà restituito all'utente il prezzo minore.
Qual è il caso concreto di utilizzo della Comparazione? Solitamente un tipografo che ha sistemato già tutto il Print, ma ha un fornitore esterno per alcuni servizi (es.: stampa solo il digitale internamente, però ha un fornitore esterno per l'offset). Il tipografo in questione ha un CSV del fornitore e incrocia i dati con il proprio sistema per capire se conviene far realizzare il lavoro esternamente.

Se si vuole configurare VG7 Print e contemporaneamente anche un calcolo a CSV, è possibile caricare i file csv per la comparazione a questo indirizzo: latuapiattaforma.com/calcolo_compare_prodotti

Analogamente al calcolo a CSV, anche nella comparazione va prima di tutto selezionato il prodotto su cui si vuole caricare un CSV di comparazione, quindi si segue il processo di caricamente e di controllo del file.

ATTENZIONE! Va tenuto ben presente che per far funzionare questo tipo di calcolo non dovranno mai esserci campi di input 'liberi', per esempio formato o quantità, questo perché per andare a fare un confronto di prezzo si dovrà andare a cercare una riga esatta del csv.
Quindi, per fare un esempio pratico, nel csv dovranno essere definiti i prezzi per 50, 100, 200 copie e nell'e-commerce le quantità dovranno essere impostate sempre a scaglioni. Se invece "quantità" fosse un campo libero e il cliente scrivesse "52 copie", poi non sapremmo più come andare a cercare il prezzo nel CSV (o dovrebbero esistere tante righe nel csv quante sono tutte le possibili quantità inseribili).

È possibile scaricare da questo link un esempio di CSV già compilato: esempio_confronto.csv
Mentre da questo indirizzo è possibile scaricare un template vuoto di CSV: template_confronto.csv

Struttura del file di comparazione

Routing di Produzione (Funzione in fase di sviluppo)

Il modulo Routing di Produzione VG7 è una funzionalità che si aggiunge alle caratteristiche base del Configuratore Print. Consente di tenere sotto controllo le varie fasi delle attività di produzione, monitorando tempi e costi grazie a report continui, e permette di gestire e pianificare le varie fasi di lavorazione dell'ordine, registrando operatori coinvolti e passaggi per i diversi centri di lavoro, attraverso code di lavorazione separate per ogni centro.
Il modulo rappresenta una risorsa per qualsiasi azienda che si occupi di produzione, a prescindere dall’ambito. Eventuali esempi riguardanti il mondo della stampa valgono come modello.

Inserimento degli ordini

Gli ordini possono arrivare indifferentemente dal sito o essere generati dentro il sistema (con il preventivatore interno). Il flusso dal web viene in tal modo diviso da quello generato internamente, mantenendo però le stesse dinamiche di calcolo e gestione. Nella gestione documenti, il sistema indica da chi è creato il documento: "Web" nel caso provenga dal sito e-commerce, "admin" o altro utente nel caso sia stato creato direttamente nel print.

Struttura dell'ordine

Il singolo ordine è diviso in differenti righe ovvero più prodotti (per esempio n.1000 brochure, n.2000 Volantini, n.1000 Block-notes). Solitamente, a ogni riga d'ordine corrisponde un prodotto, ma il sistema gestisce ugualmente anche prodotti "compositi", divisi su più righe.

Un prodotto composito è un Kit cioè un prodotto composto da più prodotti come per esempio:
Maschera da sci (composta da lente + montatura + elastico);
Raccoglitore (composto da involucro + elastico di chiusura + anelli porta schede).

Ogni prodotto è associato a differenti lavorazioni, composte a loro volta da diversi processi.
Per esempio, la "brochure" è il prodotto e le differenti lavorazioni sono: stampa + verniciatura + taglio + rilegatura + imballo.

Una lavorazione può anche dipendere da un'altra lavorazione. Per esempio, la "verniciatura" è una lavorazione che dipende dalla stampa. All'arrivo dell'ordine, esso viene quindi diviso dal sistema in differenti step (ovvero fasi di lavorazione o processi) a seconda dei prodotti.

Ogni step (o processo) è qualificato a livello tecnico secondo: costi e prezzi + tempi + macchina/e utilizzata + operatore/i + stato del processo + fornitore/i + coda lavori + ticket eventuali.

Macchina/e

Si tratta della risorsa associata a un certo processo (per esempio: stampante, rilegatrice, laminatrice).
Allo stesso processo possiamo eventualmente associare più macchine e decidere quale utilizzare in base alla coda lavori.

Operatore/i

L'operatore della macchina visualizza i processi a lui assegnati e, in caso vi siano più operatori e più macchine per la stessa tipologia di processi, decide a quale processo dare la priorità, sempre in base alla coda lavori. In questo modo, l'operatore non è un semplice esecutore passivo, ma contribuisce all'efficienza del sistema, perché sono le sue scelte e i suoi feedback a permettere il monitoraggio e l'ottimizzazione del sistema stesso.
L’operatore ha a disposizione 2 metodi per accedere ai processi a lui destinati:

  1. accedere al sistema e visualizzare tutti i processi in attesa cliccando su "Le mie lavorazioni";
  2. cliccare sul link (inviatogli via mail) che lo porta direttamente al processo.

Stato del processo

In base alle esigenze aziendali, possono essere gestiti diversi stati del singolo processo, per esempio: da iniziare, avviato, concluso, bloccato. Spetta all'operatore cambiare lo stato del processo.

Fornitore/i

Nel caso alcuni processi vengano delegati a un fornitore esterno, è possibile gestirli separatamente, con un accesso ad hoc al sistema che non permetta modifiche ad altre sezioni, il funzionamento è analogo a quello dell'operatore.

Coda lavori

Permette la gestione dei lavori in attesa, sia a livello generale (ordini), sia a livello particolare (dalla lavorazione al singolo processo).
Per esempio, a livello generale l'operatore può decidere di dare priorità a un certo ordine rispetto agli altri in base a esigenze particolari (accordi con un cliente, urgenza) e, a livello particolare, può posticipare un singolo processo per necessità tecniche (macchina impegnata, materiale non disponibile).

Ticket

Eventualmente, l'operatore può aggiungere delle note a uso interno per ogni processo, in qualsiasi stato esso si trovi, per fare in modo che allo step successivo tutte le dinamiche risultino chiare.
Le note inserite vengono visualizzate a tutti nella dashboard del routing di produzione finché non vengono marcate come risolte.

Criticità

Analogamente ai ticket l'operatore può segnalare delle criticità, per esempio il mal funzionamento di una macchina, l'esaurimento di una risorsa ("è finito l'inchiostro").
Una volta segnalata una criticità questa viene mostrata a tutti nella dashboard del routing fintanto che non viene marcata come risolta.

Termine lavorazione

Una lavorazione si considera terminata quando tutti i suoi processi sono giunti alla conclusione.
Allo stesso modo, un prodotto si considera terminato quando non ha più lavorazioni in coda e un ordine si considera terminato quando tutti i suoi prodotti sono pronti.

Monitoraggio completo

La gestione degli stati dei processi permette di tenere sotto controllo la lista degli ordini
in un unico pannello, completo di percentuali di avanzamento dei lavori.
I risultati del routing di produzione concorrono alle statistiche definitive riguardanti pagamenti e incassi.

Configurazione Routing di Produzione

Per iniziare ad utilizzare il routing di produzione vanno prima configurate le varie entità coinvolte: Lavorazioni, Operatori, Fornitori, Macchine e Template di routing.

Lavorazioni

Le varie tipologie di lavorazione per i prodotti tipografici sono già censiti (Stampa, Finitura, Rilegatura, Plastificazione, Lavorazione Accessoria, Lavorazione Generica, Laminazione, Montaggio, Imballo ecc.).
Queste lavorazioni non vanno quindi censite nuovamente, ma sono gestite direttamente dal sistema. Tutte le lavorazioni che invece non sono già censite nel print vanno create manualmente in questa sezione, per esempio: Verifica file, Controllo qualità, Fatturazione, Spedizione ecc.
Per creare una nuova lavorazione basta entrare nella sezione lavorazioni (ROUTING > Lavorazioni), cliccare su "Crea lavorazione", inserire il nome, indicare eventualmente il tempo stimato in minuti e salvare.

Macchine

Per ogni tipologia di lavorazione è possibile definire la macchina usate, per la fase di stampa viene automaticamente assegnata la stampante configurata nel print e utilizzata per la stampa del determinato prodotto.
Ogni altra macchina (piegatrice, plastaficatrice, ecc.) va censita nella sezione Macchine della configurazione del routing (ROUTING > Macchine).

Operatori

Per ogni tipologia di lavorazione si può definire l'operatore che la deve realizzare. Gli operatori vanno creati nella sezione Operatori della configurazione del routing (ROUTING > Operatori).
Gli operatori oltre al nome hanno un'email associata (per l'invio delle notifiche). Si può associare a ogni operatore l'utente amministratore (se ne ha uno) oppure è possibile creare un utente operatore inserendo username e password. Gli utenti admin possono vedere tutto (documenti e configurazioni), mentre gli utenti operatori vedranno solo le loro lavorazioni.
Per specificare che operatore deve occuparsi di quale lavorazione, si veda di seguito il paragrafo riguardante i template.

Fornitori

Come per gli operatori è possibile definire per ogni tipologia di lavorazione quale fornitore esterno realizzerà il lavoro.
I fornitori oltre al nome hanno un'email associata (per l'invio delle notifiche).
A differenza degli operatori, i fornitori non hanno accesso al print e quindi non è loro associato né un utente admin né un utente operatore.
Per specificare che fornitore deve occuparsi di quale lavorazione, si veda di seguito il paragrafo riguardante i template.

Template

Dopo aver configurato Lavorazioni, Macchine, Operatori e Fornitori è possibile definire un template di routing per ogni tipologia di prodotto (o per ogni prodotto presente nell'e-commerce).
Cliccando su ROUTING > Template, è possibile creare tanti template quante sono le differenti tipologie di prodotto realizzate in azienda. Una volta creato il template (inserendo il nome e impostando una tipologia), questo viene creato con le tipologie di lavorazioni già censite per il print (es. per commerciale verranno già inserite le fasi di STAMPA, FINITURA, PLASTIFICAZIONE ecc.). È inoltre possbile aggiungere altre lavorazioni create manualmente selezionandole con la tendina Aggiungi Lavorazione al template e cliccando il pulsante "+".
Per riordinare le lavorazioni del template (in modo da impostarle nell'ordine effettivamente usato per la realizzazione del prodotto) è sufficiente trascinarle sopra o sotto altre lavorazioni (gli elementi sono drag and drop). È possibile configurare per ogni lavorazione un Operatore o Fornitore di default e degli eventuali vincoli di dipendenza (es. FINITURA dipenda da STAMPA - significa che non si può cominciare la finitura finché non è conclusa la stampa).

Una volta definiti i template per ogni tipologia di prodotto, questi verranno utilizzati per generare il routing di ogni ordine. Per generare il routing di un ordine sarà sufficente entrare nel suo ordine (da gestione documenti) e cliccare su "fasi della lavorazione" (non disponibile se si tratta ancora solo di un preventivo, che va quindi prima trasformato in ordine con l'apposito pulsante). Quindi per esempio nel caso di un prodotto commerciale il sistema cercherà il template a lui associato (cercando per tipologia o per prodotto) e imposterà le varie lavorazioni nel loro ordine, ciascuna con il proprio operatore o fornitore di default. A questo punto ogni operatore può cominciare con le sue lavorazioni impostando lo stato della lavorazione.
È anche possibile rigenerare completamente il routing di un ordine a partire da un diverso template scegliendo il template desiderato e cliccando su "Rigenera riga" (in fondo alla pagina delle fasi di lavorazione). ATTENZIONE! La rigenerazione annullerà tutte le attuali impostazioni del routing (lavorazioni, stati, operatori, fornitori).

Gestione singolo ordine (admin)

L'utente amministratore può gestire il singolo ordine dal pannello di controllo dei documenti, sia nel caso di ordini confermati dall'e-commerce sia nel caso di preventivi poi trasformati in ordini all'interno del print. Per ogni ordine, è possibile cliccare sul pulsante Fasi di lavorazione presente in ogni riga del documento all'interno dell'ordine o raggiungere la stessa pagina grazie all'icona di fianco al nome del singolo lavoro nel pannello generale dei Documenti.

Priorità

È possibile marcare un ordine come prioritario rispetto agli altri. Per impostare un ordine come prioritario, entrare nell'ordine con l'icona del file dal pannello di controllo dei documenti e cliccare sul pulsante "Marca prioritario" con l'icona della fiamma. In qualsiasi momento, questa fiamma può essere "spenta" entrando nell'ordine e cliccando il pulsante con l'estintore ("Marca NON prioritario").

Fasi della lavorazione

In questo pannello è possibile:

Sono inoltre disponibili i pulsanti per visualizzare la scheda di lavorazione, tornare alla lista ordini e la conferma con invio mail di notifica.

Quadro d'insieme

Dalla gestione documenti (a cui possiamo tornare anche dalla schermata precedente cliccando su "Torna alla lista di ordini") è infine possibile monitorare il quadro d'insieme: link alle fasi di lavorazione per le varie righe dell'ordine, lo stato d'avanzamento dell'ordine stesso (indicato con una percentuale) e se esso è marcato come prioritario (indicato con l'icona di una fiamma), oltre ovviamente alle informazioni generali non riguardanti solo il routing, come il nome del cliente, l'origine del documento, il nome dei lavori dell'ordine e il totale ivato.

Gestione singola lavorazione (operatore)

Il singolo operatore, se non è collegato a un utente amministratore, non può accedere ai documenti (ordini e preventivi). Accede invece alle singole lavorazioni che gli competono sia nel print dopo aver eseguito l'accesso (LAVORAZIONI > Le mie lavorazioni) sia attraverso link nelle notifiche via mail. L'utente amministratore può gestire il singolo ordine dal pannello di controllo dei documenti, sia nel caso di ordini confermati dall'e-commerce sia nel caso di preventivi poi trasformati in ordini all'interno del print. Per ogni ordine, è possibile cliccare sul pulsante Fasi di lavorazione presente in ogni riga del documento all'interno dell'ordine o raggiungere la stessa pagina grazie all'icona di fianco al nome del singolo lavoro nel pannello generale dei Documenti.

Priorità

È possibile marcare un ordine come prioritario rispetto agli altri. Per impostare un ordine come prioritario, entrare nell'ordine con l'icona del file dal pannello di controllo dei documenti e cliccare sul pulsante "Marca prioritario" con l'icona della fiamma. In qualsiasi momento, questa fiamma può essere "spenta" entrando nell'ordine e cliccando il pulsante con l'estintore ("Marca NON prioritario").

Fasi della lavorazione

In questo pannello è possibile:

Sono inoltre disponibili i pulsanti per visualizzare la scheda di lavorazione, tornare alla lista ordini e la conferma con invio mail di notifica.

Quadro d'insieme

Dalla gestione documenti (a cui possiamo tornare anche dalla schermata precedente cliccando su "Torna alla lista di ordini") è infine possibile monitorare il quadro d'insieme: link alle fasi di lavorazione per le varie righe dell'ordine, lo stato d'avanzamento dell'ordine stesso (indicato con una percentuale) e se esso è marcato come prioritario (indicato con l'icona di una fiamma), oltre ovviamente alle informazioni generali non riguardanti solo il routing, come il nome del cliente, l'origine del documento, il nome dei lavori dell'ordine e il totale ivato.

Magazzino

Bla bla..

Prima di andare Online

Prima di mettere online la tua piattaforma ci sono una serie di configurazioni che vanno verificate onde evitare disguidi e malfunzionamenti del sistema.

Informazioni obbligatorie dal punto di vista legale

Si tratta d'informazioni legali che vanno obbligatoriamente inserite nel sito, in certi casi con pagine apposite, in altri con indicazioni nel footer.

Capitale sociale, partita IVA e REA

In base all'azienda, è necessario indicare partita IVA, sede legale, ufficio del registro delle imprese e numero REA (se presente), forma giuridica, capitale sociale versato (quale risulta esistente dall'ultimo bilancio, informazione obbligatoria per Spa, Sapa ed Srl) e indicazione se la società sia a socio unico (solo per Spa ed Srl). Dopo l'eventuale scioglimento dell'azienda, è obbligatorio indicare che la società è in liquidazione.

Dove vanno inseriti questi dati?

Preferibilmente nel footer del sito, in modo che siano sempre visibili ed eventualmente anche nella pagina dei contatti.

Sempre nel footer è preferibile indicare il link all'Online Dispute Resolution, piattaforma online europea per la risoluzione delle controversie online (per maggiori informazioni a tal proposito, si veda la pagina Condizioni d'uso in questo manuale).

Privacy e cookie policy

Perché il sito sia a norma, è necessario disponga di informative sulla privacy e sull'utilizzo dei cookie. Per la cosiddetta privacy policy è sufficiente una pagina apposita. Per quanto riguarda i cookie, ogni piattaforma VG7 dispone del convenzionale banner (che appare al primo accesso) con richiesta di consenso e link all'apposita informativa sul loro utilizzo. Quest'ultima informativa è già presente, quindi non deve essere realizzata con una pagina apposita. Vediamo invece di seguito cosa deve contenere la pagina riguardante la privacy policy.

Cosa deve contenere la privacy policy?

La pagina del sito riguardante il trattamento dei dati personali deve contenere riferimenti a:

Esempio di privacy policy

PRIVACY POLICY

Ai sensi dell’art. 13 del d. lgs. 30 giugno 2003 n. 196, la presente informativa descrive le modalità con cui Nome Sito tratta i dati personali degli utenti ricevuti tramite il suo sito Internet e altri mezzi.

 

TITOLARE DEL TRATTAMENTO
Il titolare del trattamento dei dati personali è Ragione sociale, con sede in Indirizzo, Partita IVA 00000000000, Codice Fiscale 00000000000.

 

CATEGORIE E NATURA DEI DATI TRATTATI
Nome Sito tratterà i dati personali degli utenti raccolti durante la navigazione e l’utilizzo del sito, nonché al momento della registrazione e dell’inoltro degli ordini di acquisto, attraverso strumenti elettronici e automatizzati.

 

FINALITÀ

I dati personali potranno essere trattati per le seguenti finalità:

  1. esecuzione di obblighi strettamente connessi e strumentali all’utilizzo del sito, alla registrazione e all’accesso alle aree riservate dello stesso, all’invio degli ordini di acquisto e alla gestione del rapporto contrattuale;
  2. rispondere a specifiche richieste;
  3. adempiere ad obblighi di legge;
  4. esecuzione di statistiche e misurazione del livello di soddisfazione del cliente, nonché invio di comunicazioni promozionali e di newsletter (mediante posta e telefono, posta elettronica e sms, anche tramite strumenti automatizzati) ai contatti rilasciati al momento della compilazione del form di registrazione online;
  5. trattamento delle informazioni relative all’uso del sito (quali frequenza d’uso, modalità, abitudini, interessi, statistiche, ordini di acquisto, etc.) attraverso l’impiego di cookie;

 

NATURA OBBLIGATORIA O FACOLTATIVA DEL CONFERIMENTO DEI DATI E CONSEGUENZE DI UN EVENTUALE RIFIUTO

In merito alle finalità di cui ai precedenti punti a), b) e c), il conferimento dei suoi dati personali ad Nome Sito è obbligatorio, e il relativo trattamento non richiede il suo consenso. L'eventuale rifiuto di fornire i dati potrà determinare l'impossibilità per Nome Sito a dare corso al rapporto contrattuale e a evadere gli ordini di acquisto. Il conferimento dei dati relativi ai campi contrassegnati come non obbligatori all’interno del form di registrazione è invece facoltativo.
Il conferimento dei dati per le finalità di cui ai punti d) ed e) è facoltativo, e un eventuale rifiuto non avrà alcuna conseguenza.
Il contenuto del contratto d'acquisto viene archiviato da Nome Sito e può essere inviato per e-mail insieme ai termini e condizioni di vendita. I dettagli relativi agli ordini più recenti sono disponibili nell'area personale di ciascun cliente.

Gli utenti sono liberi di cancellare la loro iscrizione al servizio di newsletter in qualsiasi momento, cliccando sul link "unsubscribe" presente in ogni mail promozionale.

 

MODALITÀ DEL TRATTAMENTO

I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati, con logiche strettamente correlate alle finalità stesse, per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti o al rispetto di eventuali adempimenti di legge. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti e accessi non autorizzati. Le informazioni raccolte sono registrate in un ambiente sicuro.

 

AMBITO DI COMUNICAZIONE DEI DATI

I dati personali non saranno oggetto di diffusione e potranno essere comunicati in Italia o in altri Paesi UE nell’ambito delle finalità di cui sopra, a soggetti terzi che agiscano per conto o in nome di Nome Sito, quali i soggetti incaricati di curare la consegna dei prodotti, istituti di credito, nostri consulenti legali e fiscali, outsourcers, ecc.
Per le finalità suindicate i dati potranno venire a conoscenza di personale incaricato di Nome Sito o dai suoi responsabili del trattamento.
Il responsabile del trattamento per Nome Sito è da identificarsi nella figura del Direttore Commerciale. Un elenco aggiornato dei responsabili del trattamento è disponibile presso la sede della società.

 

DIRITTI DELL’INTERESSATO

La informiamo che il Codice Privacy Le conferisce l'esercizio di specifici diritti.
In particolare, in ogni momento, Lei può ottenere:

  1. la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che la riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;
  2. l'indicazione dell'origine dei dati personali, delle finalità e modalità del trattamento nonché della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici;
  3. l'indicazione degli estremi identificativi del titolare e dei responsabili nonché dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza;
  4. l'aggiornamento, la rettificazione, l'integrazione dei dati, nonché la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
  5. l'attestazione che le operazioni di cui alla lettera d) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. L'interessato, ai sensi dell'art. 7 del Codice Privacy, ha diritto altresì di opporsi, per motivi legittimi, al trattamento dei dati personali, anche se pertinenti allo scopo della raccolta, nonché al trattamento di dati personali a fini di invio di comunicazioni promozionali o per le altre finalità per le quali ha rilasciato il consenso.

Tutti questi diritti possono essere esercitati inviando comunicazione a Ragione sociale, con sede in Indirizzo, Partita IVA 0000000000, Codice Fiscale 0000000000, e-mail indirizzo@email.

 

COOKIE POLICY DI NOME SITO

Nome sito utilizza cookie per fornire servizi che migliorino l’esperienza di navigazione degli utenti.

 

Come utilizziamo i cookie:

 

Come modificare o disattivare le preferenze dei cookie:

Condizioni d'uso del sito

Questa pagina illustra a che condizioni e limitazioni particolari avviene l'accesso e l'utilizzo di un sito.

Cosa deve contenere questa pagina?

La pagina del sito riguardante le condizioni d'uso dello stesso deve contenere riferimenti a:

Esempio di pagina per le condizioni d'uso

CONDIZIONI D’USO

L'accesso e l'utilizzo del sito www.nomesito è subordinato all’accettazione, da parte dell’utente, delle seguenti condizioni e alle leggi applicabili. Accedendo e consultando il sito, l’utente accetta, senza limitazioni o riserve, le Condizioni di seguito specificate. Qualora le Condizioni non siano accettate, l’utente è invitato a non utilizzare il sito.

Il sito è di proprietà di ragione sociale con sede in Indirizzo, Partita IVA 00000000000, Codice Fiscale 00000000000.

L’acquisto dei prodotti sul sito è regolato dai Termini e Condizioni di Vendita che verranno sottoposte all’utente in fase di acquisto.

Per qualsiasi richiesta è possibile contattare nomesito ai recapiti indicati nella sezione Contatti e Chat del sito.

 

LIMITAZIONI ALL'USO DEI CONTENUTI E DELLE INFORMAZIONI PUBBLICATI SUL SITO

Tutte le informazioni e i contenuti pubblicati sul sito sono tutelati da diritti d’autore o da altri diritti di proprietà intellettuale e, salvo indicazione contraria, non possono essere utilizzati, né totalmente né in parte, né essere copiati, riprodotti, trasferiti, pubblicati e distribuiti in qualsiasi modo senza il preventivo consenso scritto di nomesito. L’utente potrà scaricare e/o stampare le Informazioni esclusivamente per uso personale e a fini non commerciali. In ogni caso, l’utente non potrà distribuire, modificare, trasmettere, riutilizzare, inviare o utilizzare le Informazioni, ivi compresi testi, immagini, contenuti nonché i software eventualmente presenti nel sito, per scopi pubblicitari o commerciali senza la previa autorizzazione scritta di nomesito.
I marchi, i loghi e qualsiasi altro segno distintivo che compaia sul sito sono di proprietà di nomesito o dei suoi partner commerciali, e non possono essere utilizzati in alcun modo e forma o con qualsiasi mezzo senza il preventivo consenso scritto di nomesito. In particolare, la denominazione “nomesito” così come qualsiasi altro segno distintivo che contenga il marchio “nomesito” non può in alcun modo essere utilizzato quale nome di dominio o parte di esso, per siti terzi, senza il preventivo consenso scritto di nomesito.

Qualora venga riscontrata una qualsiasi violazione di diritti di proprietà intellettuale è possibile inviare una segnalazione a nomesito al seguente indirizzo email: indirizzo@email.

 

LIMITAZIONI DI RESPONSABILITÁ

Nomesito si adopererà per pubblicare informazioni precise e aggiornate sul sito. Tuttavia non si fornisce alcuna garanzia che l’uso delle informazioni non violi diritti di terzi, né che esse siano prive di errori, esatte, complete e aggiornate. In nessun caso nomesito potrà essere in alcun modo responsabile per qualsiasi conseguenza negativa, danno o perdita, derivante o connessa all’uso del sito o delle informazioni.

 

SITI, LINK E CONTENUTI DI TERZI

Nomesito non può controllare il contenuto di siti di terzi e di pagine esterne a cui il sito possa essere in qualche modo collegato, e non assume alcuna responsabilità per i materiali e le informazioni contenute in tali siti rispetto ai quali Nomesito abbia un qualche collegamento dal proprio sito. Il collegamento a pagine esterne al sito avviene sotto la responsabilità dell’utente. Il collegamento tramite link ad altri siti non implica in alcun modo che Nomesito abbia rapporti di collaborazione o di affiliazione con i terzi titolari di questi siti.

 

INFORMAZIONI INVIATE DAGLI UTENTI

Qualsiasi informazione, contenuto o materiale inviato al sito (compresi i file caricati, dati, domande, commenti, suggerimenti o altro) sarà sempre ritenuto confidenziale. L’utente garantisce di tenere indenne Nomesito da qualsiasi azione, richiesta, pretesa, domanda avanzata di terzi in relazione all’utilizzo di tale materiale.

 

REGISTRAZIONE DEGLI UTENTI

Ogni utente potrà registrarsi sul sito, inserendo i propri dati nell’apposito form di registrazione, qualora intenda procedere all’acquisto dei prodotti venduti tramite il sito. L’utente garantisce a Nomesito che le indicazioni fornite per la registrazione sono aggiornate, veritiere e corrette, e si impegna a comunicare ogni variazione dei dati riguardanti la registrazione. La comunicazione deve avvenire modificando il proprio account. Nel caso in cui Nomesito dovesse ritenere che le informazioni non siano corrette, o per una qualunque grave ragione ritenesse tale misura giustificata, potrà negare l'accesso al sito o sospendere l’account dell’utente. Solo per gli utenti professionisti/Società aventi sede nell’Unione Europea, Nomesito procederà a verificarne la partita IVA.

 

LIMITAZIONI ULTERIORI

È consentito il solo collegamento all’home page del sito da parte di terzi. In nessun caso è consentito il cd. "deep linking" senza la previa autorizzazione scritta di Nomesito.
Non è consentito il "framing" del sito o di porzioni dello stesso da parte di terzi ne è consentito l’uso di qualsiasi altro mezzo che possa indurre gli utenti a ritenere che il contenuto del sito sia riconducibile a terzi. È inoltre proibita qualsiasi inclusione di porzioni del sito in siti di terzi estranei a Nomesito.
Qualsiasi richiesta di collegamento alla home page del sito o a qualsiasi sua sezione, pagina o contenuto può essere inviata al seguente indirizzo: indirizzo@email. Nomesito concederà l’autorizzazione all’attivazione di link al sito a propria discrezione, a titolo gratuito e in via non esclusiva.

 

ONLINE DISPUTE RESOLUTION

Se hai riscontrato un problema con un acquisto online su questo sito, puoi usare la piattaforma web dell’Unione Europea per la risoluzione alternativa delle controversie online (ODR, Online Dispute Resolution), come previsto dall’art. 14 del Regolamento UE n. 524/2013 e dalla risoluzione sugli ODR di cui allo Statutory Instrument n. 500/2015.
Puoi utilizzare questo servizio solo se risiedi nell'Unione Europea.

 

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12 MAGGIO 2016

Nomesito ha facoltà di modificare in qualsiasi momento le presenti condizioni. L´utente è vincolato da tali modifiche e deve pertanto consultare periodicamente questa pagina per verificare il contenuto delle condizioni alle quali è vincolato.

Clausole contrattuali di vendita

Questa pagina illustra a che condizioni avviene l'acquisto di beni e servizi sul sito.

Cosa deve contenere questa pagina?

La pagina del sito riguardante le clausole contrattuali dello stesso deve contenere riferimenti a:

Esempio di pagina per le clausole contrattuali di vendita

TERMINI E CONDIZIONI DI VENDITA

Gli acquisti effettuati su nome sito sono disciplinati dalle seguenti condizioni.

Cliccando sul tasto “accetto” l’utente accetta senza limitazioni o riserve le Condizioni.

Il sito è di proprietà di Ragione sociale. con sede in Indirizzo, Partita IVA 00000000000, Codice Fiscale 00000000000.


1. SERVIZI OFFERTI DAL SITO

Il sito permette di usufruire di servizi di web to print. Per accedere ai servizi è necessario registrarsi al sito. In fase di registrazione verrà chiesto agli utenti di specificare se intendono registrarsi e quindi effettuare gli acquisti in qualità di società, ditta individuale/libero professionista, privato o associazione, specificando altresì la nazionalità dell’utente. Solamente gli acquisti effettuati da utenti privati saranno soggetti alla disciplina applicabile in materia di consumatori.
Tutti i prezzi finali dei prodotti visualizzati sul sito sono espressi in euro ed è possibile visualizzarli sia con che senza IVA, a seconda del paese o del tipo di registrazione. I prezzi dei prodotti possono essere soggetti a variazioni periodiche.
Per determinati prodotti e offerte le spese di spedizioni sono da considerarsi incluse. Per tutti i rimanenti prodotti queste ultime sono a carico dell'utente.

 

2. SCELTA DEL PRODOTTO E MODALITÀ D’ACQUISTO

Dopo essersi autenticato, l’utente potrà procedere alla selezione dei prodotti così come descritti nelle relative sezioni, selezionandoli volta per volta, personalizzandoli, e aggiungendo le quantità desiderate nel proprio carrello degli acquisti. Alcune immagini possono essere fornite a scopo informativo e potrebbero differire dall’aspetto del prodotto consegnato. Salvo che l’utente non opti per le immagini o i disegni suggerti da nome sito per alcuni prodotti, una volta confermato il preventivo e completato il pagamento (a eccezione delle opzioni in contrassegno e bonifico bancario), verrà richiesto all’utente di completare l’ordine attraverso il caricamento nell' “Area Invio file” del contenuto che si desidera stampare. L’utente resta il solo soggetto responsabile della verifica di contenuti, ortografia e grafica dei file caricati.
Al termine della selezione degli articoli desiderati, sarà visualizzata una schermata per l’invio dell’ordine con indicazione dei costi e delle spese totali.

 

3. PAGAMENTI E CARICAMENTO DEI CONTENUTI

Il cliente potrà acquistare i prodotti online ed effettuare i pagamenti a mezzo carta di credito (Visa o MasterCard), via Paypal, Sofort, a mezzo bonifico o contrassegno, come indicato sul sito, seguendo le istruzioni indicate per la procedura d’acquisto.
Le informazioni necessarie per il pagamento saranno inoltrate, tramite protocolli crittografati, all’istituto di pagamento cui sono affidati da nome sito i servizi di pagamento elettronico a distanza, senza possibilità di accessi da parte di terzi.

I pagamenti devono essere effettuati anticipatamente e, solo dopo il pagamento e il caricamento del file "conforme" da parte dell’utente, gli articoli selezionati saranno messi in produzione.

Per i pagamenti tramite Bonifico Bancario la produzione inizierà solo dopo l’avvenuto accredito e, di conseguenza, la consegna potrà essere posticipata di 2-3 giorni, più il tempo per la stampa e la spedizione. In questo caso è inoltre necessario inserire il numero d’ordine nella causale del versamento per identificare la transazione.

Per i pagamenti in contrassegno, l’ordine passa direttamente in fase di produzione all’esito del caricamento del file "conforme". Tale modalità di acquisto non incide dunque sui tempi di consegna. La fatturazione degli acquisti avverrà già in fase di spedizione. Nome sito si riserva in ogni caso, valutando a sua discrezione le circostanze del caso, di non accettare questa modalità di pagamento. In tale ipotesi l’utente verrà contattato immediatamente per concordare le modalità di pagamento.

 

4. RESPONSABILITÀ DEGLI UTENTI SUI CONTENUTI CARICATI

La selezione dei contenenti e delle immagini da stampare, nonché l’acquisizione delle relative autorizzazioni alla loro riproduzione, ove necessarie, resta di esclusiva responsabilità degli utenti. Nome sito non procederà in nessun caso alla verifica dei contenuti se non relativamente alle specifiche tecniche e alla compatibilità grafica con le specifiche richieste.
Nome sito non potrà in alcun modo essere ritenuta responsabile per l’utilizzo non autorizzato di immagini da parte degli utenti e per ogni tipo di violazione di diritti di terzi su di esse esistenti.
L’utente esonera pertanto Nome sito, impegnandosi altresì a mantenerla indenne e manlevarla, da qualsiasi responsabilità nei confronti di terzi che dovessero lamentare violazioni di diritti di proprietà intellettuale, lesioni all’immagine, onore, decoro, integrità morale o comunque qualsiasi danno patrimoniale e non patrimoniale conseguente alla stampa delle immagini e dei contenuti caricati dall’utente stesso.
Nome sito si riserva in ogni caso il diritto di bloccare qualsiasi ordine che comporti una evidente violazione di diritti di proprietà intellettuale di terzi o comunque i cui contenuti siano diffamatori, violenti o in altro modo contrari all’ordine pubblico e al buon costume.

 

5. VERIFICA AUTOMATICA DEI FILE CARICATI

Il sistema di Nome sito verifica automaticamente la mera compatibilità a livello di formato, dimensioni, risoluzione ed eventuale presenza di font aperte, verifica delle font e conversione di queste in tracciati, verifica di eventuali bianchi in sovrastampa e passaggio in foratura, nonché la conversione di eventuali Pantone al profilo migliore per la stampa richiesta (il sistema non informa sui colori Pantone presenti nel file, ma ne prevede direttamente la conversione in CMYK).
In caso di non conformità con il file inviato il sistema procederà al blocco dell’ordine. In tale evenienza, l’utente sarà avvisato via e-mail e invitato a procedere nuovamente al caricamento di un nuovo file con conseguente slittamento della data di consegna.
Se il sistema non rileva difformità, il file passerà automaticamente in produzione.

 

6. OPZIONE DI VERIFICA CON OPERATORE DEI FILE CARICATI

Su richiesta dell’utente, attraverso l’opzione “Verifica File” è possibile, dietro il pagamento di un importo aggiuntivo, chiedere la verifica delle specifiche grafico-estetiche del file da parte di Nome sito.
Selezionando questa opzione, Nome sito provvederà a: verifica grafica di livelli, tracciati di sagoma, margini di sicurezza, distanza degli elementi grafici dal bordo della stampa, orientamento fronte e retro, verifica del file .pdf per le specifiche esigenze di riviste e/o cataloghi (dimensione dorso, numero di pagine, file copertina), verifica della corretta impostazione grafica nel caso in cui si debba procedere alla piega della stampa.
In ogni caso, il sistema di verifica con operatore dei file caricati non comprende un controllo esaustivo dell’impaginazione, dell’ortografia, né di eventuali foto saltate all’interno di riviste, cataloghi o libri.

 

7. OPZIONE DI RISTAMPA FREE REPRINT

In caso di errori nella creazione del documento o qualora il prodotto ricevuto non risulti di gradimento dell’utente, l’opzione di ristampa “Free Reprint” permette all’utente di ottenere una ristampa in tempi brevi e senza spese aggiuntive.
L’opzione di ristampa “Free Reprint” è valida solo per gli utenti residenti in Italia.
Per poter usufruire dell’opzione di ristampa Free Reprint, l’utente deve selezionarla in fase di preventivo. Il servizio è a pagamento e comprende una sola ristampa per ogni lavorazione dell'ordine.
L’opzione di ristampa Free Reprint è quindi esercitabile dalla propria area personale fino alle ore 18 del terzo giorno lavorativo successivo alla consegna del prodotto.
Per poter usufruire dell’opzione di ristampa Free Reprint sarà sufficiente inviare un nuovo file corretto. Una volta attivata l’opzione Free Reprint, Nome sito invierà un corriere a ritirare i prodotti non soddisfacenti il giorno dopo la richiesta al medesimo indirizzo della precedente consegna. Nome sito procederà quindi alla stampa del file modificato, con le stesse caratteristiche dell’ordine precedente (quantità, materiali, tempi di consegna, etc.) e senza costi ulteriori, entro 72 ore dal caricamento.

 

8. TEMPI DI CONSEGNA E SPEDIZIONE

La consegna dei prodotti verrà effettuata nelle date selezionate dall’utente in fase di preventivo. I termini si intendono calcolati a partire dal completamento dell’ordine, vale a dire all’esito del caricamento del file e della ricezione della conferma. Le date di consegna sono valide per la maggior parte di un dato territorio nazionale. Le isole e le zone più remote potrebbero essere servite in due o più giorni lavorativi aggiuntivi.
L’ordine deve ritenersi non completato sino al momento dell’avvenuto caricamento del file da parte dell’utente e del relativo pagamento. Qualora l’utente non provveda al caricamento del file nel termine di 15 giorni dalla data dell’ordine, l’ordine verrà annullato e l’utente sarà rimborsato in caso di pagamento confermato.
La spedizione e la consegna avvengono nei termini selezionati nel preventivo a condizione del completamento dell’ordine d’acquisto entro le ore 18:00 del medesimo giorno, o 09:30 per consegne in 24 ore. Ricezioni di file o conferme di pagamento successive alle ore 18:30/10:00 si considereranno avvenute il giorno lavorativo successivo. Per giorni lavorativi si intendono i giorni dal lunedì al venerdì con esclusione del 1/1, 6/1, 25/4, 1/5, 2/6, 15/8, 1/11, 8/12, 24/12, 25/12, 26/12, 31/12, Lunedì di Pasqua.
In nessun caso Nome sito potrà essere ritenuta responsabile di eventuali danni causati dal ritardo della consegna.

 

9. DIRITTO DI RECESSO O “RIPENSAMENTO”

Diritto di recesso
Lei ha il diritto di recedere dal contratto, senza indicarne le ragioni, entro 14 giorni. Il periodo di recesso scade dopo 14 giorni dal giorno nel caso di un contratto di vendita: «in cui Lei o un terzo, diverso dal vettore e da Lei designato, acquisisce il possesso fisico dei beni.».
Per esercitare il diritto di recesso, Lei è tenuto a informarci della sua decisione di recedere dal presente contratto tramite una dichiarazione esplicita (ad esempio lettera inviata per posta, fax o posta elettronica).

Ragione sociale

Sede legale
Indirizzo

Sede Commerciale
Indirizzo e dati

Per rispettare il termine di recesso, è sufficiente che Lei invii la comunicazione relativa all'esercizio del diritto di recesso prima della scadenza del periodo di recesso.

 

Effetti del recesso

Se Lei recede dal presente contratto, Le saranno rimborsati tutti i pagamenti che ha effettuato a nostro favore, compresi i costi di consegna (ad eccezione dei costi supplementari derivanti dalla Sua eventuale scelta di un tipo di consegna diverso dal tipo meno costoso di consegna standard da noi offerto), senza indebito ritardo e in ogni caso non oltre 14 giorni dal giorno in cui siamo informati della Sua decisione di recedere dal presente contratto. Detti rimborsi saranno effettuati utilizzando lo stesso mezzo di pagamento da Lei usato per la transazione iniziale, salvo che Lei non abbia espressamente convenuto altrimenti; in ogni caso, non dovrà sostenere alcun costo quale conseguenza di tale rimborso.
E' pregato di rispedire i beni o di consegnarli a noi senza indebiti ritardi e in ogni caso entro 14 giorni dal giorno in cui ci ha comunicato il suo recesso dal presente contratto. Il termine è rispettato se Lei rispedisce i beni prima della scadenza del periodo di 14 giorni. Le spese di restituzione dei prodotti sono a carico dell’utente.

 

Eccezioni al Diritto di Recesso

Il diritto di recesso di cui agli articoli da 52 a 58 per i contratti a distanza e i contratti negoziati fuori dei locali commerciali è escluso relativamente a:

  1. i contratti di servizi dopo la completa prestazione del servizio se l'esecuzione è iniziata con l'accordo espresso del consumatore e con l'accettazione della perdita del diritto di recesso a seguito della piena esecuzione del contratto da parte del professionista;
  2. la fornitura di beni o servizi il cui prezzo è legato a fluttuazioni nel mercato finanziario che il professionista non è in grado di controllare e che possono verificarsi durante il periodo di recesso;
  3. la fornitura di beni confezionati su misura o chiaramente personalizzati;
  4. la fornitura di beni che rischiano di deteriorarsi o scadere rapidamente;
  5. la fornitura di beni sigillati che non si prestano ad essere restituiti per motivi igienici o connessi alla protezione della salute e sono stati aperti dopo la consegna;
  6. la fornitura di beni che, dopo la consegna, risultano, per loro natura, inscindibilmente mescolati con altri beni;
  7. la fornitura di bevande alcoliche, il cui prezzo sia stato concordato al momento della conclusione del contratto di vendita, la cui consegna possa avvenire solo dopo trenta giorni e il cui valore effettivo dipenda da fluttuazioni sul mercato che non possono essere controllate dal professionista;
  8. i contratti in cui il consumatore ha specificamente richiesto una visita da parte del professionista ai fini dell'effettuazione di lavori urgenti di riparazione o manutenzione. Se, in occasione di tale visita, il professionista fornisce servizi oltre a quelli specificamente richiesti dal consumatore o beni diversi dai pezzi di ricambio necessari per effettuare la manutenzione o le riparazioni, il diritto di recesso si applica a tali servizi o beni supplementari;
  9. la fornitura di registrazioni audio o video sigillate o di software informatici sigillati che sono stati aperti dopo la consegna;
  10. la fornitura di giornali, periodici e riviste ad eccezione dei contratti di abbonamento per la fornitura di tali pubblicazioni;
  11. i contratti conclusi in occasione di un'asta pubblica;
  12. la fornitura di alloggi per fini non residenziali, il trasporto di beni, i servizi di noleggio di autovetture, i servizi di catering o i servizi riguardanti le attività del tempo libero qualora il contratto preveda una data o un periodo di esecuzione specifici;
  13. la fornitura di contenuto digitale mediante un supporto non materiale se l'esecuzione è iniziata con l'accordo espresso del consumatore e con la sua accettazione del fatto che in tal caso avrebbe perso il diritto di recesso.


10. ESONERO DI RESPONSABILITÀ - VIZI DEI PRODOTTI

Nome sito non sarà responsabile nei confronti dell’utente per danni di qualsiasi specie, sia diretti che indiretti, derivanti da eventuali errori, di ogni natura, nella stampa del file inviato dal cliente, salvo dolo o colpa grave.
In caso di errori di stampa non imputabili all’utente oppure di consegna di prodotto difettato o danneggiato, Nome sito sarà tenuta esclusivamente a eseguire una sola ristampa del materiale.
Al momento della consegna l’utente è tenuto a esaminare attentamente i prodotti ricevuti. Eventuali vizi della merce consegnata, errori nella stampa o nel confezionamento del materiale non imputabili all’utente, vanno segnalati immediatamente al corriere o al servizio d'assistenza al cliente. La merce deve essere ritirata apponendo firma con riserva specifica di controllo. L’utente dovrà poi aprire una segnalazione tramite la sua Area Personale, avendo cura di allegare la documentazione fotografica ove richiesto entro 8 giorni dalla ricezione del materiale.
Nome sito farà del proprio meglio per rispondere alle segnalazioni ricevute entro due ore.

 

11. LEGGE APPLICABILE, GIURISDIZIONE E FORO COMPETENTE PER UTENTI NON CONSUMATORI

Le presenti Condizioni sono soggette alla legge Italiana. Per tutti gli ordinativi provenienti da soggetti non qualificabili come “consumatori”, tutte le controversie relative all’interpretazione e/o all’esecuzione del presente contratto, saranno di esclusiva competenza del foro di Luogo.

Rev. 1 - 28/10/2014
Le Clausole contrattuali "Termini e Condizioni di Vendita" non sono retroattive alla data della revisione.

Cos'è?

Questa funzione permette d'importare prodotti da file csv, ftp o webservice di fornitori, in modo da accelerare la creazione degli articoli su un sito e-commerce nel caso siano molto numerosi.

Solitamente il sito realizzato con l'importatore ha un catalogo diviso in aree, ognuna delle quali può essere impostata come catalogo da database (in futuro anche da backoffice). Per ogni area specifichiamo gli xml (per esempio: prodotti, personalizzazioni, accessori, stock e prezzo). È possibile che un singolo fornitore abbia più linee di prodotti, ognuna con più xml. Queste impostazioni vengono gestite da backoffice/admin e in parte dal backoffice stesso.

Gestione import

Impostare l'import dei prodotti necessita di un lavoro preliminare lato database da parte di uno dei nostri programmatori. Questa fase iniziale consiste di un'analisi delle richieste e poi delle effettive impostazioni manuali nel database, con tempistiche da quantificare (solitamente un paio di giorni, ma può variare in base alle esigenze).
Quanto viene spiegato di seguito riguarda invece l'utilizzo dell'importatore una volta stabilito il funzionamento lato database.

Impostazioni

L'iter standard prevede:

Catalogo

Questa funzione serve per eventuali import da file in formato csv, senza xml da ftp di fornitori.
In caso di import da file csv, una colonna specifica il nome dell'immagine, che viene recuperata da una cartella caricata sul sito.
Il comando "Svuota catalogo" resetta quanto è stato caricato con la funzione Catalogo, ma non non effettua modifiche per il resto del sito.